Categoria: gusti e cultura

0

Ostana. Lo scrigno della biodiversità linguistica

Si è svolto in streaming il ‘Premio Ostana – Scritture in lingua madre’. Complessivamente 15 ore di colloqui, letture di poesie e musica dal vivo in 37 lingue. Omaggio a Sepúlveda con la lettura de La Gabbianella e il gatto in sardo, catalano algherese, tabarchino, occitano alpino e francoprovenzale. Ines Cavalcanti, la fondatrice, denuncia il rischio estinzione di 7mila lingue madri. Ma più le lingue arretrano, più avanzano le strategia per mantenerle in vita. Grazie a Internet

0

Il sentiero dei poeti. È il momento della Natura

Giornata mondiale dell’ambiente 2020. “È il momento della Natura” recita lo slogan per questo 5 giugno. Allora quale modo migliore di rientrare in contatto con essa se non camminando per i sentieri che vanno da Falconara a Bocca di Magra, magari ascoltando i versi di Montale, Fortini e Pasolini e tanti altri poeti ancora che prima di noi hanno passeggiato per queste terre che la tenacia umana ha reso un museo a cielo aperto

0

È la stampa cartacea, bellezza

Senza il web, forse, non esisteremmo. Siamo grati al digitale, ma ciò non toglie che amiamo anche il cartaceo che un po’ ci manca. Una retrospettiva fotografica resa possibile da una pagina Facebook ci permette di fare alla ‘stampa stampata’ e alla fotografia un nostro personale omaggio

0

Orchestra Opera di Roma. Tributo alle vittime del Covid-19

1° giugno 2020 primo tributo alle decine di migliaia di vittime italiane per Covid-19 (la cui conta non è ancora terminata), presso i giardini del Quirinale dove l’Orchestra dell’Opera di Roma eseguirà il primo concerto dal vivo dopo il confinamento. Trasmesso in diretta dal RAI, alla presenza del Capo della Stato nella stretta osservanza delle norme di sicurezza sanitaria

0

Gigi Simoni. Un gentiluomo nel calcio e nella vita

Gigi Simoni non c’è più. Forse non tutti lo ricordano ma per gli amanti del calcio è quasi una leggenda. Prima da calciatore e poi da allenatore ha sempre indossato i panni dell’uomo per bene, chiuso in quell’educazione innata che pochi hanno. Una sola volta perse le staffe, in quella famosa partita di fine campionato quando alla sua Inter fu negato un rigore evidentissimo contro la Juventus e la conseguenza fu la perdita di uno scudetto …

0

Paragoghè. Mafia e Depistaggi

Paragoghé del regista Angelo Loy. Diciassette tra attori e attrici raccontano quanta determinazione, fatica, dolori e perdite, ma anche soddisfazioni e vittorie sia costata nel tempo l’incessante ricerca, ancor oggi non terminata, della verità sulle tante stragi compiute nel nostro paese