Taggato: usa

0

I braccianti migranti della comunità internazionale

‘Matria’ è il titolo del reportage della fotogiornalista Judith Prat le cui immagini, di varie situazioni e personaggi, scattate in sequenza temporale documentano una giornata tipo dei braccianti messicani negli USA, componente strutturale della produzione del Paese. Esattamente come accade in Europa e come in Europa sono trattati male. Sembra Rosarno e invece siamo a El Paso, Texas, Usa

0

Cielo senza frontiere per gli immigrati detenuti negli Stati Uniti

Volano nel cielo le scritte Stop crimmigration o Care not cages e Abolition now (Stop alla ‘crimmigrazione’, Cure non gabbie e Abolizione subito). É una delle iniziative del movimento ‘In Plain Sight,’ fondato da Rafa Esparza è formato da 80 artisti di diversa provenienza geografica, per chiedere l’abolizione dei centri immigrazione e della detenzione che colpisce principalmente le minoranze che attraversano il confine Messico- Usa

0

Stati Uniti. Vietato licenziare una persona perché gay o trans

La Corte Suprema degli Usa estende il titolo VII del Civil Rights 1964 anche ai lavoratori LGBTQ, i quali finora in 28 Stati dell’Unione non hanno goduto né di tutele né di diritti. Nella sentenza si legge: “Un datore di lavoro che licenzia un individuo perché omosessuale o transgender, licenzia quella persona per tratti o azioni che non avrebbe messo in discussione in membri di un altro sesso. Il sesso gioca un ruolo necessario e indiscutibile nella decisione, esattamente ciò che il Titolo VII proibisce”

0

Il diritto di opporsi, dove la legge non è uguale per tutti

Negli Usa la legge è uguale per tutti? “No” risponde secco l’avvocato afroamericano Bryan Stevenson, che negli Usa da 30 anni con la sua organizzazione no profit difende nei processi gli imputati che non possono permettersi assistenza legale, salvandone almeno un centinaio dall’errata condanna a morte

0

Gli investimenti statunitensi e europei per la ricerca sull’autismo

Gli investimenti per la ricerca sull’autismo convergono sulla studio della biologia di base del disordine, ancora totalmente sconosciuta. Dalla recente donazione negli Usa al finanziamento di 115 milioni di euro al consorzio europeo che compensano, in parte, il divario di risorse per la ricerca.