Taggato: cambiamenti climatici

0

COP 26. Dove eravamo rimasti

Nel novembre 2021 si svolgerà a Glasgow COP 26, la Conferenza Onu sui cambiamenti climatici, rimandata di un anno a causa della pandemia. La data prevista è dall’1 al 12 è l’Italia sarà il paese che organizzerà il vertice internazionale in collaborazione con il Governo britannico. Il vertice sarà preceduto dalla Pre.-COP che si terrà a Milano. Ancora aperte le iscrizioni per parteciparvi

0

Cambiamenti climatici. I fiori si adattano, gli impollinatori no

Per proteggere il proprio polline dagli stress del cambiamento climatico, i fiori nel corso degli anni hanno variato il pigmento, diventando più scuri o più chiari. Tali mutazioni invisibili agli occhi umani lo sono invece per gli impollinatori che rischiano di “non trovare più i loro fiori”. A repentaglio la sopravvivenza degli insetti e di molte specie della flora. Nonostante lo sforzo compiuto per l’adattamento

0

Un venerdì per il futuro del pianeta. Il digital strike dei giovani europei

Un venerdì per il futuro. I giovani di Fridays For Future europei non si fermano per il coronavirus, né d’altronde si ferma il riscaldamento globale. Ma trasferiscono le consuete manifestazioni settimanali sul web. Il 13 marzo chiunque può partecipare al #DigitalStrike da casa, realizzando una fotografia, con un cartellone inerente alla crisi climatica e postandola sotto l’hashtag #ClimateStrikeOnline e/o #DigitalStrike.

0

Il Parlamento Europeo dichiara l’emergenza climatica e ambientale

Il Parlamento Europeo ha dichiarato l’emergenza climatica e ambientale in Europa e nel mondo e chiede l’aumento dei tagli alle emissioni di C02, portandoli dal 40% al 55% già entro il 2030 e raggiungere, così, l’obiettivo di emissioni 0 entro il 2050. Per la neo presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, la questione ambientale è al centro della nuova agenda europea

0

Clima. Jane Fonda come Greta Thunberg, in barba all’età

L’attrice statunitense famosa anche per il suo impegno politico che la contraddistingue fin dagli anni Settanta, ha dichiarato al Washington Post che intende manifestare ogni venerdì per 14 settimane “pioggia o sole che sia, ispirata e incoraggiata dall’incredibile movimento creato dai nostri giovani”. Scesa in piazza, è stata arrestata, per la seconda volta, e poi rilasciata