Categoria: Ricerca

0

Asia. Scoperta la più antica coltivazione di riso del mondo

È a Kalchayan, sito archeologico nel sud-est dell’ Uzbekistan (Asia Centrale) il ritrovamento della più antica coltivazione di riso mai riscontrata, risalente secondo gli esami al carbonio, ad un periodo che varia dal 236- al 194 d. C., corrispondente al periodo Kushan

0

Bambini e Covid-19. Cautela e tutela

La Società italiana di Pediatria Preventiva e Sociale commenta la ricerca statunitense su infanzia e COVID-19 e afferma che i “bambini possono contagiarsi, sviluppano la malattia, generalmente (ma non sempre!) in maniera meno grave, però si ammalano. Attualmente non è possibile dire che i bambini siano meno contagiosi

0

Così si salva l’Urlo di Munch

Uno studio condotto da un team internazionale guidato dal CNR e pubblicato dalla rivista ‘Science Advances’ individua il motivo per cui i colori della famosa opera ‘L’Urlo’, dell’artista norvegese Edvard Munch, sbiadiscono. Per proteggerlo dal 2006, il quadro viene esposto raramente, ma ora scoperta la causa, i ricercatori indicano le condizioni che garantiranno la sopravvivenza del capolavoro e la sua esposizione in totale sicurezza

0

Il primo studio al mondo su sclerosi multipla e COVID-19

Saranno pubblicati su Lancet Neurology i primi dati preliminari della piattaforma COVID-19 e Sclerosi Multipla (SM), il progetto pilota di raccolta di informazioni cliniche sulle persone con SM che hanno sviluppato l’infezione da COVID-19. Alla piattaforma MuSC-19, attivata il 14 marzo 2020, ad oggi hanno contribuito a fornire dati 78 centri clinici italiani specializzati nella SM oltre a 28 centri di altre 15 nazioni

0

Energia pulita. Il viaggio del primo supermagnete per la fusione nucleare

Un viaggio eccezionale di un convoglio eccezionale. Il primo supermagnete ha lasciato l’Italia, dove è stato costruito, per raggiungere l’impianto francese ITER, dove se tutto andrà bene nel 2035 si avrà la reazione di fusione. Riproducendo i processi che avvengono nel Sole e nelle stelle si potrebbero ottenere altissime percentuali di energia pulita