Categoria: gusti e cultura

0

Insurrezione di Varsavia. Un monito per l’attualità

Esattamente, 78 anni fa, il 1° agosto del 1944, all’ora W (le cinque del pomeriggio), Varsavia insorge contro l’occupazione nazista. Già nel corso del suo verificarsi, l’evento spinge a valutazioni di segno opposto: si spiega come l’ennesimo atto di eroismo tragico di una capitale indomita o ne risulterà solo l’inutile sacrificio di tanti fra i suoi abitanti?

0

Monti liguri. Una parte del grande abbraccio del sentiero CAI

Raggiungere la quota massima sul monte Saccarello (2201 m.) attraversare la valle Sturla, Forte dei Ratti, Monte Fasce, Davagna, il Passo del Bocco fino alle 5 Terre, a Portovenere e Palmaria vuol dire che il conoscere è pari ad uno stimolo, quello del vedere, del capire e dell’amare. L’Alta Via dei Monti Liguri

Bisogna perdersi per ritrovarsi - parola di cassonetto - abbanews.eu 0

Bisogna perdersi per ritrovarsi. Parola di cassonetto

I bidoni della spazzatura di Malmö, in Svezia che “parlano” con l’utente che getta  la spazzatura in modo suadente e sensuale, per ringraziarli  del loro gesto,  così da contrastare l’abbandono dell’immondizia per strada. Ai sexy cassonetti parlanti, sulle strade di Roma, la risposta italica, è rappresentata da cassonetti, trasformati in “tavole da scrittura”

0

Per le strade di Omar Hassan. L’artista che prende a pugni i colori

Il mio professore Alberto Garutti ripeteva sempre «Siete l’unica generazione che può viaggiare con pochi euro, dovete andare, scoprire, conoscere […]. L’Accademia non si fa in aula, si fa respirandone l’esperienza nel mondo». Così, Omar Hassan affronta la vita e la colora con i suoi pugni di artista

0

Africa fashion. Tradizione, vitalità e innovazione

Per la prima volta dalla sua fondazione il Victoria and Albert Museum di Londra dedicata una mostra alla moda africana. A curarla Christine Checinska, britannica ma di origini africane, stilista e storica dell’arte britannica e ferratissima in colonialismo e commercio internazionale, tanto da coniare il termine ‘craftivism’ da craft (artigianato) e activism (attivismo), inteso come via per l’emancipazione e l’acquisizione d’indipendenza personale e collettiva della persona socialmente più fragili