Categoria: gusti e cultura

0

Jack Kerouac. Si può sempre andare oltre

Cento anni fa nasceva lo scrittore e poeta Jack Kerouac, celebre autore dell’ancora più celebre libro ‘Sulla strada’ manifesto del movimento Beat Generation, anticipatore dei movimenti civili degli anni Sessanta. Segno un epoca? No, diete la svolta a un epoca che perdura. E il suo contributo e lascito letterario è, da tempo, considerato tra i maggiori del Novecento

0

Il Messico chiede rispetto per il proprio patrimonio nazionale

Alejandra Frausto, ministra della Cultura del Messico facendo appello all’etica e al rispetto, ha chiesto alle gallerie e alle case d’asta europee di fermare l’offerta e la vendita di oggetti e pezzi d’arte e di antiquariato che appartengono al patrimonio del proprio Paese e individuati nei cataloghi delle aste che si svolgeranno (o che si dovrebbero svolgere) in  Spagna, Austria, Belgio e Francia, rispettivamente il 10, 11, 15 e 18 marzo 2022

0

8 marzo. Il coraggio di ieri e di sempre

Questo 8 marzo sia un omaggio alle donne del passato, la cui forza e coraggio ha permesso alle donne di oggi e di domani di vivere in condizioni di libertà e di uguaglianza.  E permette di dare speranza a tutte e tutti coloro che stanno lottando per i propri diritti e autodeterminazione

0

Giuseppe Mazzini. Il giovine profeta repubblicano

150 anni fa moriva, da clandestino, Giuseppe Mazzini, grande figura del Risorgimento, caposcuola del repubblicanesimo democratico che introdusse il primato del tema nazionale nell’Italia dell’Ottocento. Morì da vincitore e sconfitto: l’Italia unita ma monarchica. Durante la Repubblica romana del 1849 i principi mazziniani rientrarono nella Costituzione che sarà ispiratrice della Carta attuale

0

Storie di oggi. Storie di ieri

Una storia di oggi e una di ieri. Da Trieste a Cinquefrondi di Reggio Calabria. Tanti chilometri e anni di distanza tra l’una e l’altra. Ma lo stesso amore per la cultura e voglia di diffonderla. Che porta i protagonisti della prima a superare le vicissitudine del lockdown e l’altro ad avvicinare a La Divina Commedia anche a chi non sapeva leggere

0

Garage Museum di Mosca. Non si può sostenere l’illusione della normalità

Il Garage Museum of Contemporary Art di Mosca, importante istituzione culturale della capitale russa, dal 26 febbraio 2022 ha chiuso i battenti per protestare contro l’invasione armata del suo Paese in Ucraina. Cessate tutte le attività fino a quando “la tragedia umana e politica che si sta svolgendo in Ucraina non sarà cessata. Non possiamo sostenere l’illusione della normalità quando tali eventi si verificano.” Migliaia gli arresti in Russia per le proteste contro la guerra