Categoria: gusti e cultura

0

Gli 800 anni dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella

1221 – 2021, gli 800 anni dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze. Dall’orto medievale di erbe officinali alla fragranze di fama internazionale, grazie a una testimonial d’eccezione, Caterina de’ Medici, al suo profumiere Renato Bianco – per i francesi René le Florentin e al testo del “aromatario e unguentario” fra’ Cosimo Uccelli. Una straordinaria storia di longevità imprenditoriale

0

EFA 2021. Speriamo nella mano di Dio

È stata la mano di Dio del regista Paolo Sorrentino è l’unico film italiano entrato in gara alla 34° edizione degli European Film Awards (EFA) con 3 candidature: miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura. Gli altri titoli, tutte le sezioni e tutti i candidati ai premi che verranno assegnati l’11 dicembre nella consueta cerimonia che si svolgerà a Berlino

0

Plautilla Bricci. La rivoluzione mancata

Plautilla Bricci, architetta del XVII secolo, nel Paese dell’architettura avrebbe potuto aprire la strada alla professione a tante donne o, almeno, diventare un importante precedente storico. Invece, come per le altre in ogni campo secoli di oblio. Alla scrittrice Melania Mazzucco (e oggi una mostra) il merito di restituirci questa figura che venendo dal passato, scardina con maggiore forza gli stereotipi di genere

0

Lucullo. Roma caput mundi nell’arte della cucina

Lucullo tribuno e in seguito console romano è ricordato come l’inventore del lusso nella cucina giacché le prelibatezze e lo sfarzo che presentava nelle sue cene non avevano eguali e la parola luculliana è nella lingua italiana un sinonimo che indica un pasto delizioso che rallegra i palati più raffinati

0

Macchina Zero. Ricordando Mario Tchou

Mario Tchou, l’ingegnere cinese ma nato a Roma, che con Adriano Olivetti ha creato il primo computer a transistor, moriva 60 anni fa in un incidente d’auto. Una graphic novel ne ripercorre le vicende professionali e personali, restituendoci anche una grande testimonianza d’integrazione

0

Da Gerusalemme a Loto. Storia della Madonna della cintura

Una rivista culturale sui dialetti rinvenuta casualmente diventa l’involontaria artefice del risveglio di memorie assopite dallo scorrere del tempo. La ri-scoperta di luoghi, storie e tradizioni che per noi italiani, qualunque sia il nostro luogo di nascita, è sempre intrecciato con l’arte, con i suoi maggiori esponenti e, forse per questo, con il mondo