Categoria: gusti e cultura

0

Suora tenente e fante donna della Marina. Oltre le ir-regole sociali

Nel 2019, in Italia ricorre il ventennale dall’approvazione della legge che ha aperto alle donne la possibilità di accedere al servizio attivo nelle Forze Armate e Guardia di Finanza. Traguardo di una lunga storia di conquista, per alcuni non ancora ultimata perché permangono pregiudizi e stereotipi che vedono nella forza fisica l’unico requisito per essere buoni militari. A costoro basterebbe ricordare le storie di Catalina de Erauso e Ana Maria de Soto

0

Cercando l’eternità nella città eterna

Personale delle opere di Wang Hongliang, uno degli esponenti della scultura concettuale che dagli anni Novanta ha saputo reinterpretare il linguaggio scultoreo tradizionale cinese attraverso l’autoriflessione e l’autocoscienza. A Roma presso la casa- studio, oggi museo di Hendrik C. Andersen, autore dell’utopistica Città Mondiale

0

L’esercito di terracotta va alla conquista di Milano

La Fabbrica del Vapore a Milano inaugura l’esposizione ‘l’Esercito di Terracotta e il primo Imperatore della Cina’, la più grande ricostruzione del famoso sito archeologico cinese risalente a 2200 anni fa. 300 pezzi, fra cui 70 soldati, ricavati dai calchi degli originali dell’Ottava Meraviglia del Mondo

0

CiakPolska. Un cinema che ha tanto da darci

Ha aperto i battenti la VII edizione del Festival CiakPolska, una kermesse cinematografia di profondo valore divulgativo sul cinema polacco di oggi e di ieri in un’ottica di apertura e condivisione, dall’8 al 17 a novembre 2019 a Roma. La “nostra Europa”, uniti nella diversità

0

Quando gli intellettuali fuggirono dall’Italia

‘Intellettuali in fuga dall’Italia fascista’ è il titolo del sito scientifico accessibile a tutti che ricostruisce le storie personali e familiari – con immagini, mappe e bibliografie – dei cervelli in fuga durante il lungo periodo fascista e che, pur desiderandolo, non riuscirono a tornare nel nostro (loro) Paese

0

Arte. Bernardo Bellotto. Chi era costui?

La ricchezza del patrimonio artistico italiano non finisce mai di stupire. C’è ancora molto da sapere e conoscere. Ci vengono in aiuto le mostre come quella organizzata a Lucca dalla Fondazione Ragghianti dedicata al ‘nipote d’arte’ , Bernardo Bellotto e al suo periodo toscano