Categoria: gusti e cultura

0

Nuovo Sguardo. Il CinemAvvenire inizia oggi

Un concorso per giovani filmaker dai 18 ai 35 anni, residenti e domiciliati nella Regione Lazio, in cui la promozione del territorio si sposa con elegante  intensità alla creatività personale e  culturale ‘Nuovo sguardo’ promosso da CinemaAvvvenire. Ideato per sostenere i territori rurali con scarsa densità di popolazione e un’economia marginale. Coinvolte anche le scuole

0

Venezia cinema. E quest’anno sono 90

Cultura e turismo e l’immancabile crisi economica mondiale. Questi i motivi per cui venne ideata la Mostra del Cinema al Lido di Venezia esattamente 90 anni fa. Primo festival del genere al mondo e via di questo passo con tante prime volte nella sua storia. Raccontarla, lo ha fatto lo storico e critico Gian Piero Brunetta in un libro, equivale a raccontare tutta la storia del cinema

0

Weather Photographer 2022. L’ultima parola al pubblico

Svelati le immagini e i nomi dei rispettivi autori in lizza per il titolo di Weather Photographer of the Year 2022, concorso della Royal Meteorological Society, giunto alla sua 7° edizione. Dopo la selezione compiuta da una giuria di esperti di fotografia e meteorologia ora la parola spetta al pubblico che potrà scegliere e votare la sua fotografia preferita sul web, fino al 21 settembre 2022

1

Elena Tomei. La regola per vivere felice

La regola per vivere felice, di trilussiana memoria, Emerge dall’intervista – racconto con Elena che la applica ogni giorno, attraverso il suo amore incondizionato per la vita, per le arti, per l’incontro autentico tra le persone. A 15 anni le diagnosticano la Sindrome di Asperger, ed è solo l’inizio della consapevolezza di una ricchezza di vita. La storia delle persone, la via privilegiata per rafforzare la comunicazione tra neurodiversi e neurotipici

0

Manifesta 14. Cento giorni di arte e politica a Pristina

Manifesta 14 la biennale d’Arte Contemporanea itinerante assume particolare importanza in questa sua edizione 2022 posto che si svolge a Pristina, città cuore dei Balcani, capitale di un Paese non per tutto il mondo ancora tale e per questo il più giovane ma anche il più povero d’Europa. Sforzo notevole per realizzare l’evento che ha visto la partecipazione extra territoriale permettendo la realizzazione di 32 opere d’arte espressamente create per l’occasione

0

Crimini del futuro. L’avviso del distopico Cronenberg

“Il corpo umano potrà evolversi per risolvere i problemi che abbiamo creato? Il corpo umano può sviluppare un processo per digerire la plastica e altri materiale artificiali non solo come parte di una soluzione alla crisi climatica, ma anche per crescere, prosperare e sopravvivere”? Questi i quesisti dai quali parte la riflessione sull’umanità e sull’ambiente del regista David Cronenberg per il suo film Crimes of the future (Crimini del futuro)