Categoria: diritti e costumi

0

Il diritto di nascere ufficialmente

Immigrati irregolari possono regolarizzare l’esistenza del proprio figlio o figlia senza essere segnalati alle autorità. Non solo, questi  neo genitori hanno diritto ad un permesso di soggiorno per cure mediche fino ai sei mesi successivi alla nascita. Ma gli immigrati lo sanno? Eppure, non di rado capita che i nascituri restino nell’anonimato, esclusi dalla filiera della burocrazia che li dovrebbe vedere iscritti all’anagrafe

0

Sindrome da odore di pesce. La malattia rara socialmente invalidante

Si chiama trimetilaminuria, TMAU, o Sindrome da odore di pesce. La testimonianza di Laura: “La diagnosi a 30 anni, ma a 13 mi dissero che puzzavo di pesce”. Malattia non pericolosa ma “ invalidante dal punto di vista sociale e certamente sottodiagnosticata – spiega l’esperta. Ma una serie di provvedimenti specifici, soprattutto alimentari con il controllo di un adeguato team di medici e dietisti, possono ridurre se non talvolta del tutto eliminare la problematica

0

Diritti. Una lotta bianca di cui non dovremmo mai accusarne la stanchezza

È possibile che i diritti fondamentali dell’individuo siano in balia dell’ideologie e della politica? È possibile che la società avanzi o retroceda (in barba a tutte le conquiste realizzate nel frattempo, spesso a spese di vite umane dedicate alla causa) a seconda dei “residenti” delle istituzioni, se progressisti o conservatori? È possibile che non si giunga mai definitivamente al suggellamento del rispetto reciproco, perché di questo si tratta in sintesi

0

Ospedali al collasso. Alla ricerca di soluzioni condivise

L’ Italia si colloca 22esimo posto in Europa posti letto ordinari e terapia intensiva” una situazione grave della sanità pubblica da prima della pandemia per il progressivo definanziamento e depotenziamento dell’assistenza ospedaliera con prepensionamenti e il fenomeno che segue dei giovani medici che si formano in Italia ma vanno a lavorare all’esteso. Ecco spiegata l’attuale crisi dei Pronto Soccorso

0

Musei inclusivi. All’Ara Pacis per ammirare Robert Doisneau

Il romano Museo dell’Ara Pacis per la mostra che dedica al celebre fotografo francese Robert Doisneau si è valso della collaborazione del Museo Tattile Statale Omero, progettando il percorso per le persone con disabilità visiva con disegni a rilievo associate alle relative audiodescrizioni e visite gratis con guide LIS per le persone sode. Prenotazione obbligatoria

0

Cloe Bianco. Libera di morire, ma non di vivere

Quale reato commette una persona che non si ritrova nel genere assegnatole dalla nascita e segue la sua autentica identità? Necessaria e urgente una risposta giuridica, sociale e individuale. Perché dove c’è una società, c’è il diritto, ma spesso il diritto segue e conferma l’evoluzione individuale e collettiva. Il diritto soggettivo (se mai ce ne fosse bisogno) può essere rafforzato da un interesse pubblico diffuso