Categoria: diritti e costumi

0

Morte cardiaca improvvisa, un disegno di legge per la corretta diagnosi e prevenzione

Ogni anno 1.000 decessi di persone under 35 vanno sotto questa voce, ma in assenza di un obbligo ad approfondirne le cause le famiglie rimangono senza risposta, e senza la possibilità di una prevenzione. L’80% degli eventi mortali avviene a domicilio e in oltre il 40% dei casi senza la presenza di testimoni. Alla luce delle nuove possibilità di intervento, clinici e pazienti chiedono che la proposta di legge n. 3192 prosegua velocemente il suo iter

0

Musei social o social democratici?

I social media diventano vettori di cultura, veri e propri mediatori museali che guardano non senza senso critico alle potenzialità delle piattaforme digitali. Quasi la totalità dei musei e siti archeologici presenti nel nostro paese ha un account ufficiale sui social più utilizzati, ovvero Facebook, Twitter, Instagram, TikTok. Specchietto per le allodole o un incentivo alla conoscenza?

0

Si può fare di più. Senza essere eroi

Si apre la Settimana internazionale dei diritti, dell’ambiente e delle culture che vede il suo culmine il 20 giugno con la Giornata mondiale del rifugiato. Il numero di chi è costretto a fuggire ha toccato la cifra record di 100 milioni di persone. Ma cresce la consapevolezza sull’importanza dell’integrazione come dimostrano le 107 aziende che hanno dato loro lavoro e protezione e sono attive con altre iniziative nel programma ‘Welcome. Working for Refugee’

0

Malattie rare. Incontri medici-pazienti

Proseguono gli incontri medici-pazienti in presenza e online organizzati dall’Osservatorio Malattie Rare (OMaR). Fino a fine giugno gli argomenti trattati saranno amiloidosi, fenilchetonuria e la legge del Testo Unico Malattie rare. Vista la difficoltà che i malati hanno a ricorrere allo specialista tutte le volte che la loro condizione richiederebbe, OMaR è attiva oltre a creare momenti nell’elaborazioni di progetti ad hoc

0

Adozione mite. Finalmente anche in Italia

L’adozione mite che prevede che i figli mantengano i legami affettivi e giuridici con i genitori biologici, finalmente diventa realtà anche in Italia ma non per merito del legislatore (manca nell’ordinamento giuridico italiano) ma per merito di una lunga e complessa vicenda giudiziaria appena definitivamente (quasi) risolta e dopo la condanna per l’Italia della Corte d’Europa dei diritti dell’uomo

0

RUTF. L’alimento terapeutico per salvare la vita ai più vulnerabili

Secondo i dati Unicef 1 milione di bambini muore ogni anno per deperimento grave (vale a dire malnutrizione acuta grave: un bambino ogni 5 ha meno di 5 anni di età. Eppure la soluzione c’è e da molto tempo, ancora più utile e necessaria oggi per il blocco nei porti del grano. Ma è accessibile soltanto al 3% dei bambini. Non per motivi economici ma perché i donatori e l’ONU continuano a fare sempre gli stessi errori che per Medici senza frontiere si possono evitare. Ecco come