Taggato: Egitto

0

Giulio a Piazza Tahrir. Cinque anni di dieci anni dopo

25 gennaio 2021, dieci anni dalle rivolte egiziane e cinque dalla scomparsa di Giulio Regeni. Le manifestazione si svolgevano a Piazza Tahrir, lo stesso luogo da dove è scomparso il ricercatore che si trovava nel paese arabo per indagare sui sindacati indipendenti, tema del suo dottorato presso l’Università di Cambridge

0

La birra di pane. Le radici della modernità

Birra fatta con il pane avanzato. Le ultime sul mercato sono proposte dell’Associazione Panificatori di Bologna, realizzate con 2 birrifici locali seguendo i criteri dell’economia circolare e assecondando l’Agenda 2030 dello sviluppo sostenibile. Un procedimento antichissimo che viene dall’Egitto predinastico, come conferma l’egittologa Maria Cristina Guidotti. Una sguardo al passato per preservare il futuro

0

25 gennaio, tre anni senza Giulio. La risoluzione del Parlamento Europeo

Il 25 gennaio 2019, per il terzo anno in oltre cento piazze italiane si accenderanno le fiaccole in ricordo di Giulio Regeni e per chiedere verità e giustizia sulla sua tragica sorte: Sparito il 25 gennaio 2016, il corpo di quello che era un giovane ricercatore della Cambridge University, in Egitto per completare il suo dottorato fu ritrovato privo di vita il 3 febbraio 2017. La risoluzione votata dal Parlamento Europeo

0

Il carro di Tutankhamon verso il museo che ospiterà l’intera collezione funeraria

L’ultimo dei 6 carri funerari del famoso faraone Tutankhamon è stato trasportato presso il nuovo museo nella Piana di Giza, non ancora inaugurato e che ospiterà tutto il corredo funerario del faraone bambino: 5.398 pezzi. Una tomba quella di Tutankhamon che continua ad essere oggetto di ricerche approfondite : per continuare a costruire la storia di una famiglia vissuta quasi 4mila anni fa ma che ha superato la damnatio memoriae soltanto nel XIX secolo

0

Egitto. Una buona e una (molto) cattiva notizia

Ad ottobre la buona notizia della liberazione di un cittadino irlandese, dopo 4 anni trascorsi in carcere e sotto tortura, nonostante la sua innocenza. Mentre in questi giorni è stato depositato presso il Parlamento egiziano il disegno di legge che criminalizza l’omosessualità. Previste condanne di 3 anni di carcere, 5 per i recidivi. Ma la repressione per i gay è già in atto