Fashion e K-pop. Il denaro non dorme mai

Non conosce sosta l’onda coreana e irrompe nelle griffe fashion, con i BTS, forse il più famoso degli idol della K-pop, i gruppi che hanno conquistato il mondo musicale globale.

La maison Valentino ha scelto il rapper Suga (pseudonimo di Min Yoon-gi), membro del gruppo, come proprio ambassador per la campagna Maison Valentino Essentials e per progetto Di.vas (anagramma per DI.fferente VA.lues = Divas) scelto dal direttore creativo, Pierpaolo Piccioli, per esaltare una condivisone di valori che implichino la normalità della diversità, tramite una linea di pochi pezzi, in continua evoluzione.  Suga, ha spiegato Piccioli, con il “suo stile unico” e la sua musica, sa trasmettere questo universo valoriale. Di rimando il prescelto sud-coreano ha esaltato sia il marchio sia Piccioli perché sostengono la diversità nella quale crede fermamente.

Continuando a pescare nel fortunato gruppo BTS, il marchio DIOR ha scelto Jimin come ambasciatore globale della firma.

Con il comunicato ufficiale il marchio ha precisato che Jimin – il cui nome completo è Park Ji-min – rappresenta “lo spirito senza tempo e la singolarità di Dior”, oltre a rafforzare il legame con lo stilista Kim Jones, che in passato ha disegnato abiti per la band del k-pop.

Ed ecco J-Hope (Jung Ho-seok), rapper come Suga ma anche produttore dei BTS, che sarà ospite speciale di Louis Vuitton alla sua sfilata della Settimana della moda di Parigi (17-22 gennaio 2023), come annuncia l’azienda di moda attraverso i social. Per il momento una sola, pubblicizzata e, visto le reazioni sui social, apprezzata presenza, che ci ricorda il legame tra il rapper e il compianto stilita del marchio, Virigl Abloh.

Ma il primo dei BTS ad accettare le lusinghe dei quello che sembra essere stato lungo costante corteggiamento, è stato V (al secolo, Kim Tae-hyung), cantante e compositore del gruppo,  quando nell’estate scorsa,  ha partecipato come ospite speciale alla sfilata  della Maison Céline, mandando Parigi in tilt.

Costante corteggiamento, dicevamo, perché da tempo i marchi della moda cercano di collaborare con i BTS, ma tranne rare eccezioni, finora l’interesse dei setti Golden boys era rivolto quasi esclusivamente alla loro carriera musicale. Ora dopo 10 anni di successi e prossimi al servizio di leva, sembrano intenzionati a riservare maggior tempo a progetti personali.

E la moda è pronta ad accoglierli perché il mercato asiatico è il più importante per il mondo del lusso; in particolare lo è la Corea del Sud, con la sua spesa media annuale di 325 dollari a persona per beni di lusso, la cifra più alta del mondo.

Il sito web del gruppo LVMH (leader mondiale nel settore del lusso, che possiede anche Vuitton e Dior) indica l’Asia come la regione dove ha concentrato il maggior numero di negozi.

Il marchio Valentino, della Mayhoola for Investments LLC, l’entità d’investimento del Qatar, già forte sul mercato europeo, statunitense e medio –orientale, come annunciato a inizio 2022 è concentrato sulle nuove aperture di punti vendita in Oriente e Estremo Oriente; un importante programma in progress confermato dalla nascente collaborazione con il divo Suga.

 

Immagine: Suga, membro del gruppo musicale BTS della k-pop, ambassador per Valentino (photo by Twitter – @MaisonValentino)

 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.