Taggato: fashion

0

Fashion e K-pop. Il denaro non dorme mai

A lungo corteggiati, i membri del BTS il gruppo di k-pop più famoso al mondo, cedono alle proposte delle griffe fashion che li scelgono come ambassador, per sviluppare la loro presenza in Sud-Corea, il miglior mercato al mondo per il settore dei beni di lusso

0

Africa fashion. Tradizione, vitalità e innovazione

Per la prima volta dalla sua fondazione il Victoria and Albert Museum di Londra dedicata una mostra alla moda africana. A curarla Christine Checinska, britannica ma di origini africane, stilista e storica dell’arte britannica e ferratissima in colonialismo e commercio internazionale, tanto da coniare il termine ‘craftivism’ da craft (artigianato) e activism (attivismo), inteso come via per l’emancipazione e l’acquisizione d’indipendenza personale e collettiva della persona socialmente più fragili

0

Elsa Schiaparelli. Il colore di una vita surrealista

Musée des Arts Décoratifs celebra Elsa Schiaparelli, la couturier italiana che inventò il rosa shocking e affascinò gli artisti dell’avanguardia del Novecento con i quali creò originali abiti indimenticabili. Seppe ispirare gli stilisti della generazione successiva come  Yves Saint Laurent, Azzedine Alaïa, John Galliano e Christian Lacroix. La sua Maison chiusa nel 1954 è stata comprata e rilanciata nel 2006  da Diego Della Valle, fondatore di Tod’s

0

All’OGR di Torino, la mostra- laboratorio di Hermés

Mostra – laboratorio della nota griffe francese. I suoi pezzi iconici, oltre a 11 artigiani che mostrano la lavorazione del cuoio, le stampe dei famosi foulard e permettono al visitatore interessato di sperimentare. “Sperimentare il mestiere, visto che ci piace reclutare persone, magari tra il pubblico c’è qualcuno che può venire a lavorare da noi in Francia” dicono dalla maison. Forse oltrepassare le Alpi potrebbe essere meno facile. Ma hai visto mai…!

0

Asta record per le sneaker disegnate da Virgil Abloh

Le 200 paia di sneaker Nike Air Force 1, in edizione limitata, disegnate dal compianto stilista Virgil Abloh per Louis Vuitton, prematuramente deceduto nel 2021 per una rara forma di tumore, sono state vendute da Sotheby’s per un totale di 25 milioni di dollari. Il ricavato al ‘Post-Modern’ Scholarship Fund per la formazione accademica di studenti afro-americani o di discendenza africana istituito da questo genio della moda che aveva forti legami con l’Italia