Categoria: diritti e costumi

0

Musei inclusivi. All’Ara Pacis per ammirare Robert Doisneau

Il romano Museo dell’Ara Pacis per la mostra che dedica al celebre fotografo francese Robert Doisneau si è valso della collaborazione del Museo Tattile Statale Omero, progettando il percorso per le persone con disabilità visiva con disegni a rilievo associate alle relative audiodescrizioni e visite gratis con guide LIS per le persone sode. Prenotazione obbligatoria

0

Cloe Bianco. Libera di morire, ma non di vivere

Quale reato commette una persona che non si ritrova nel genere assegnatole dalla nascita e segue la sua autentica identità? Necessaria e urgente una risposta giuridica, sociale e individuale. Perché dove c’è una società, c’è il diritto, ma spesso il diritto segue e conferma l’evoluzione individuale e collettiva. Il diritto soggettivo (se mai ce ne fosse bisogno) può essere rafforzato da un interesse pubblico diffuso

0

Human Library. Essere un libro aperto per superare stereotipi e tabù

Con l’obiettivo di superare i pregiudizi la Human Library invece di un libro dà “in prestito una persona”, ognuna delle quali ha un titolo inerente alla sua storia che racconterà per 30 minuti e, magari, dopo averlo ascoltata si assumerà la consapevolezza che nessuna persona dovrebbe essere giudicata dalla sua “copertina” esattamente come accade con i libri

0

Morte cardiaca improvvisa, un disegno di legge per la corretta diagnosi e prevenzione

Ogni anno 1.000 decessi di persone under 35 vanno sotto questa voce, ma in assenza di un obbligo ad approfondirne le cause le famiglie rimangono senza risposta, e senza la possibilità di una prevenzione. L’80% degli eventi mortali avviene a domicilio e in oltre il 40% dei casi senza la presenza di testimoni. Alla luce delle nuove possibilità di intervento, clinici e pazienti chiedono che la proposta di legge n. 3192 prosegua velocemente il suo iter

0

Musei social o social democratici?

I social media diventano vettori di cultura, veri e propri mediatori museali che guardano non senza senso critico alle potenzialità delle piattaforme digitali. Quasi la totalità dei musei e siti archeologici presenti nel nostro paese ha un account ufficiale sui social più utilizzati, ovvero Facebook, Twitter, Instagram, TikTok. Specchietto per le allodole o un incentivo alla conoscenza?

0

Si può fare di più. Senza essere eroi

Si apre la Settimana internazionale dei diritti, dell’ambiente e delle culture che vede il suo culmine il 20 giugno con la Giornata mondiale del rifugiato. Il numero di chi è costretto a fuggire ha toccato la cifra record di 100 milioni di persone. Ma cresce la consapevolezza sull’importanza dell’integrazione come dimostrano le 107 aziende che hanno dato loro lavoro e protezione e sono attive con altre iniziative nel programma ‘Welcome. Working for Refugee’