Taggato: Aleppo

0

30 anni fa l’assedio di Sarajevo

Il 5 aprile 1992 iniziava l’assedio di Sarajevo. Sarebbe durato fino al 29 febbraio 1996 diventando il più lungo mai avvenuto nella seconda metà del Novecento. Incessante, nei 4 anni l’assedio fu interrotto soltanto per un giorno tra l’11 e il 12 dicembre 1992 da un gruppo di 500 pacifisti guidati da Don Tonino Bello e coordinati dall’Associazione Beati costruttori di pace

0

Roma, Aleppo e Mosul s’illuminano di rosso in nome della libertà di fede

Il 24 febbraio 2018 alle ore 18,45 il Colosseo s’illuminerà di rosso in nome della libertà di fede e per ricordare i perseguitati della fede cristiana. È prevista in contemporanea l’accensione di altri 2 importanti monumenti: la Cattedrale maronita di Sant’Elia ad Aleppo (Siria) e la Chiesa di San Paolo a Mosul (Iraq) che saranno in video – collegamento con Roma. Aumenta il numero dei perseguitati cristiani nel mondo

0

26 Dicembre 2016. Parte la marcia civile per Aleppo

La Marcia per la pace Civil March for Aleppo è partita il 26 dicembre 2016 da Berlino, Per il momento sono 1000 le persone che vi hanno aderito e che, a staffetta andranno a piedi da Berlino ad Aleppo. Una marcia di civili per i civili, organizzata dalla giornalista polacca Anna Alboth. La marcia sarà lunga 3600 chilometri e ripercorrerà la rotta balcanica seguita dagli esuli in fuga dalla guerra, ma in senso inverso: partendo dalla Germania si snoderà attraverso Repubblica Ceca, Austria, Slovenia, Croazia, Serbia, Macedonia, Grecia, Turchia, Siria

0

Save Aleppo today! Salva Aleppo oggi!

Cittadinanza attiva per fermare un genocidio che va oltre ogni ragione socio-politica e che chiama in causa le coscienze di ogni persona.Petizione su Change.org “Save Aleppo, today! Tomorrow will be too late for them”: Salviamo Aleppo oggi. Domani potrebbe essere troppo tardi, diretta ad Angelino Alfano, Paolo Gentiloni e al Governo italiano.

0

Ad Assisi la sete di pace si disseta con il dialogo tra soldati semplici

Ad Assisi l’incontro interreligioso “Sete di Pace” dal 17 al 20 settembre. Partecipano 511 leader mondiali delle religioni e 12mila pellegrini di ogni fede e cultura. Presente anche il filosofo e sociologo polacco Zygmunt Bauman che dice: “Stiamo in uno stato di guerra ma solo con il dialogo ci sono vincitori e non perdenti”