I cento anni della Triennale di Milano

La Triennale di Milano è pronta per celebrare i suoi primi cento anni di vita.

Fondata a Monza nel 1923 in occasione della prima edizione della Biennale delle arti decorative, l’istituzione culturale internazionale la Triennale fu trasferita a Milano dopo 10 anni, presso il Palazzo dell’Arte, disegnato dall’architetto Giovanni Muzio e finanziato dall’industriale tessile Antonio Bernocchi, uno dei maggiori mecenati della città.

La famosa scale elicoidale, invece, fu progettata dal designer Gualtiero Galminini. Scala chiusa al pubblico da 30 anni ma che per l’anniversario diventerà il punto focale delle commemorazioni: lo spazio inedito del Palazzo dell’Arte dove saranno esposti gli archivi offrirà la prospettiva dall’ingresso verso la famosa scala.

Avverrà nel dicembre 2023, al quale precederanno per tutto l’anno e per quello seguente il fitto programma di eventi organizzati per questo centenario “non da celebrare” secondi il direttore della Triennale, Stefano Boeri, ma da “vivere” proiettandosi nel futuro. Alla vigilia dell’anniversario, infatti, è stato presentato anche il piano strategico fino al 2026, intitolato Design the future, che sottolinea “l’epidermide dell’istituzione che sia sempre alla portata di tutti” come ha sottolineato la direttrice generale Carla Morogallo.

 

 

Milano: la scala elicoidale di Palazzo dell’Arte, sede della Triennale. Foto di  Mario Crimella, 1936 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.