Genius loci. Dove abita il genio

Dal 16 luglio al 2 agosto 2020 ha luogo a Roma Genius loci. Dove abita il genio, rassegna dedicata alla scienza, ai suoi luoghi e ai suoi protagonisti, dimostrando che la Capitale, oltre che per la sua arte e storia, merita di essere nota anche per la ricerca e la produzione scientifica italiana.

La manifestazione ad accesso gratuito (basta prenotarsi sul sito dove è consultabile anche il programma), con visite guidate, mostre, esplorazioni urbane, tour ed eventi online ci apre “le porte degli spazi, teatro della produzione e della ricerca scientifica, incontrando i suoi protagonisti, per raccontare dove abita il genio”.

In questo excursus culturale, il 18 luglio  Genius loci. Dove abita il genio, con il  tour La medicina ha fatto 13,  è approdato presso l’ Inmi Spallanzani (dove è stato isolato per la prima volta in Italia, il viurs Sars Cov 2) in via Folchi –  ultima tappa dell’evento, organizzato con i ricercatori dell’Istituto  che ospita il murale di 270 metri – realizzato dagli street artist G. Pampinella, Kiv e Daniele Tozzi – raffigurante i volti di 13 ricercatori che hanno segnato tappe fondamentali dell’infettivologia moderna.

 

Immagine: Roma, murale a firma di  G. Pampinella, Kiv e Daniele Tozzi raffigurante i volti di 13 ricercatori che hanno segnato tappe fondamentali dell’infettivologia moderna, a via Folchi. Il tour ‘La medicina ha fatto 13’ è organizzato nell’ambito della manifestazione ‘Genius Loci. Dove abita il genio’ 

 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.