È italiana la miglior birra del mondo

Chi ha detto che la birra più buona si beve in Germania nel Oktoberfest? Scherziamo?

Così, come in tanti altri campi, gli italiani si cimentano sempre in bravura e guarda un po’ che succede? Vincono la medaglia d’oro a Gent, in Belgio durante il Brussels Beer Challenge, un concorso giunto al 12° anno e tra i più importanti del mondo, dove si sono sfidati 37 paesi con 1800 birre messe in competizione.

Il birrificio di Mezzopasso di Popoli in Abruzzo (sul prestigioso podio non per la prima volta)  ha prodotto la Millican Extra che ha conquistato tutti i palati grazie alla sua fragranza intensa, la sua schiuma dal colore ambrato, poco alcolica, ma con un gusto che mischia contemporaneamente il gusto di caramello, nocciola, frutta secca e cioccolato, lasciando in bocca una morbidezza senza pari.

Il fondatore di questa produzione, Gabriele Di Marcantonio, con l’ex compagno di scuola Bernardo Perfetti, ha studiato a lungo la maturazione dei lieviti inglesi, non si è mai fermato ai primi insuccessi, ha perseverato senza mai demoralizzarsi ed ha raggiunto un traguardo impensabile.

Non è il primo italiano a mettersi in evidenza in questo settore: ricordo il mio primo impatto con un boccale di birra a Pedavena davanti a un piatto di speck, o lassù vicino a Belluno e a Auronzo in un conviviale incontro di amici avanti ad un piatto di “frico” e mi sembrava non aver mai bevuto niente di così buono.

Figurarsi, allora, poter gustare la dolcezza della mou e del biscotto all’avena che accompagnano l’intensità di una Millican Extra!  Liquido biondo che scende giù in gola come fosse il nettare degli “dei” di oggi.

 

Immagine: 22 novembre 2023, Gent (Belgio) premiazione al concorso Brussels Beer Challenge, medaglia d’oro al birrificio di Mezzopasso di Popoli dalla cui pagina Facebook abbiamo tratto la fotografia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.