Green Deal europeo. I deputati chiedono la riduzione delle emissioni al 60% entro il 2030

La Commissione ambiente al Parlamento Europeo l’11 settembre 2020 ha approvato la relazione Guteland – Green Deal europeo – sul target della riduzione di emissioni gas serra, con l’obiettivo di portare l’Europa a 0 emissioni di gas serra entro il 2050. Lo rende noto lo stesso Parlamento con una nota sul proprio sito e sulle proprie pagine social.

Con 46 voti a favore e 18 contrari e 17 astenuti, il testo in Commissione – che sarà votato in seduta Plenaria tra il 5 e l’8 ottobre prossimi, fissa i seguenti punti:

– 60 emissioni entro il 2030;
0 emissioni entro il 2050, target valevole per l’Unione Europea e per gli Stati membri;
tetto a gas serra;
eliminazione progressiva sussidi alle fonti fossili.

L’accelerazione

Nello specifico i deputati chiedono di inserire la neutralità climatica nella legislazione dell’UE, ponendosi l’ambizioso obiettivo di raggiungere la riduzione delle emissioni del 60% rispetto al 1990 del 60% e non del 50-55% come proposto dalla Commissione. Chiedono infine un obiettivo intermedio per il 2040 per garantire la realizzazione dell’obiettivo finale: 0 emissioni per il 2050.

Pertanto propongono che entro il 31 maggio 2023 venga delineata una traiettoria a livello UE attraverso la procedura decisionale ordinaria, rivista dopo ogni inventario climatico a livello globale.

Richiesto alla Commissione che proponga le modifiche necessarie a tutta la legislazione dell’UE e che venga pubblicata ogni 2 anni una relazione sui progressi compiuti dall’Unione e dagli Stati membri e la creazione di un organismo scientifico indipendente che monitori i progressi.

Riguardo ai sussidi diretti o indiretti ai combustibili fossili, la richiesta dei deputati è che siano eliminati gradualmente entro il 31 dicembre 2025.

Infine, i deputati hanno incluso un articolo di revisione per garantire che la legge sul clima rimanga allineata con gli sforzi per limitare l’aumento della temperatura a 1,5 ° C, in conformità con l’accordo di Parigi.

I precedenti

Nel marzo 2020 la Commissione Europea ha proposto la legge europea sul clima che prevede la neutralità climatica entra il 2050. Nel dicembre successivo il Consiglio Europeo in seduta plenaria ha approvato l’obiettivo di zero emissioni entro 30 anni, parte cruciale del piano Green Deal europeo presentato dalla presidente von der Leyen.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.