Marrakech. Prende il via la Conferenza Onu sul clima

cop22-dal-7-al-18-novembre-2016-a-marrakech-22ma-conferenza-onu-sul-clima“L`umanità si ricorderà del 4 novembre 2016 come del giorno in cui i Paesi del mondo hanno fermato la marcia verso una catastrofe climatica che sembrava inevitabile e hanno aperto la strada per un futuro sostenibile”. Con queste parole Patricia Espinosa, segretario esecutivo della Convenzione Quadro sul Cambiamento Climatico ha salutato l`entrata in vigore dell`Accordo di Parigi (COP21 o CM11) sui cambiamenti climatici, risultato dei negoziati “più complessi, completi e sensibili mai intrapresi” nella storia.

Per dare corso alle decisioni della COP21, si dovranno prendere una serie di accordi operativi che inizieranno a essere stilati nel corso della COP22, ovvero la 22° Conferenza Onu sul clima che prende il via oggi 7 novembre  2016 per continuare fino al 18, a Marrakech (Marocco).

Parteciperanno alla COP22 197 paesi, tra i quali l’Italia.

Secondo il rapporto curato dalla Organizzazione mondiale della sanità, pubblicato a inizio 2016 a 10 anni di distanza dalla I edizione, in Europa l’inquinamento ha causato 1,4 milioni di vittime ogni anno. Delle 133 malattie esaminate, 101 sono state ritenute causate dall’esposizione ai fattori ambientali. Mentre a livello globale, sempre secondo il rapporto della Oms, le morti ammontano a 12,6 milioni ogni anno e la previsione è l’incremento  di 250 mila vittime in più tra il 2030 e il 2050.   I costi dei problemi di salute causati dai cambiamenti climatici saranno tra i 2 e i 4 miliardi di dollari entro il 2030.

Settembre ha segnato un record “nero” per il clima: la CO2 ha superato la soglia “simbolo” di 400 parti per milione (ppm), ormai in modo permanente, secondo gli scienziati. “Ora è tempo di agire”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *