Taggato: rifiuti

0

Grycle in casa e le barriere nei fiumi. Così ci salviamo dai rifiuti

Grycle, il nome della macchina dotata di un modulo d’intelligenza artificiale che grazie ai suoi sensori riconosce i materiali dei rifiuti indifferenziati, li separa, li tritura in granuli, rendendoli automaticamente materie prime seconde, pronte per essere reimpiegate per una nuova produzione industriale. Mentre per i fiumi sono già in opera le barriere che riescono a selezionare e a trattenere i rifiuti di origine antropica e a lasciare nel corso d’acqua i detriti naturali

0

Ri-generation dichiara guerra all’obsolescenza programmata

Al grido di viva la quantità e abbasso la qualità, l’obsolescenza programmata – diffusissima nei prodotti tecnologici ed elettronici – ha portato negli ultimi decenni i rifiuti RAEE ad un aumento del 3,5%, pari a centinaia di migliaia di tonnellate l’anno. Ma il rimedio c’è. La rigenerazione dei prodotti come insegna un progetto di successo avviato da tempo a Torino

0

Flip Flopi boat. La barca di plastica per raccogliere la plastica

Ha navigato nelle acque dell’oceano, tra il Kenya e Zanzibar, una nave realizzata con 10 tonnellate di rifiuti di plastica raccolti, nell’arco di 3 anni, dalle strade di Nairobi, Mombasa e Malindi e dalle spiagge dell’isola di Lamu. Durante la rotta ne ha raccolte altre 5 tonnellate. Si tratta del progetto FlipFlopi realizzato da volontari ambientalisti kenioti

0

La balena di plastica. Monito per il mondo intero

Un’immagine che ha fatto il giro del mondo e di cui è difficile cancellarne la memoria: la carcassa di una giovane balena trovata morta nel mare delle Filippine per “disidratazione e fame” dopo avere ingerito 40 kg di sacchetti di plastica. Un Oceano gonfio di plastica che non può sfuggire alla nostra intenzione per la salvaguardia dell’intero ecosistema.

0

Tra pochi anni l’aumento della temperatura riuscirà a sciogliere la plastica

Non è vero, naturalmente. Il titolo riportato non è una notizia ma una ironica battuta dell’arguto vignettista e disegnatore Massimo Bucchi che ci riporta a quelli che ormai sono i fondamentali problemi dell’ambiente, il riscaldamento climatico e la plastica. Quest’ultima soprattutto i cui consumi non si abbassano e che resiste a tutte le tecnologie del riciclo. Perché, parafrasando il detto, si contrasta a valle, quando il vero problema è a monte

0

Run Eco Team, puliamo il mondo facendo jogging

Nicolas Lemonnier, osteopata francese, prescrivendo la corsa ai suoi pazienti gli è venuta l’idea di consigliargli di raccogliere almeno un rifiuto lungo il percorso. In poco tempo l’idea si è diffusa ed è nata l’associazione Run eco team, che dal 2016 a oggi si è diffusa in oltre 100 Paesi, ha organizzato 200 corse collettive e raccolto tonnellate di rifiuti. Chiunque può fare parte dell’iniziativa se quando va a correre, raccoglie anche solo uno scarto che incontra lungo il cammino