La ricerca pubblica è il futuro dell’Italia

“L’Italia non è un Paese che attrae ricercatori, anzi fa fuggire quelli che forma perché non offre loro sufficienti prospettive. Eppure ogni nostro ricercatore ha, in media, una produttività di lavori eccellenti, più alta di un ricercatore tedesco, francese o americano”. Così scrive l’Accademia dei Lincei nella presentazione del Simposio La ricerca pubblica e il futuro dell’Italia, organizzato dalla stessa istituzione per il 4 luglio 2023 e al quale chiunque potrà partecipare in presenza (previa iscrizione sul sito) o assistervi grazie alla diretta streaming sugli appositi canali.

Da tempo l’Accademia richiama l’attenzione sull’importanza degl’investimenti per la ricerca pubblica.

Il futuro dell’Italia si gioca su Scienza e Ricerca evidenziava nei mesi scorsi in occasione della presentazione del Piano quinquennale 2023-2027 per la Ricerca Pubblica firmata da Ugo Amaldi, Luigi Ambrosio, Luciano Maiani e Angela Santoni. Testo, quest’ultimo, preceduto dall’Appello al Governo e al Parlamento del 2021 dove già veniva richiesto che i fondi del PNRR venissero impiegati “con intelligenza e lungimiranza”.

“Grazie alla disponibilità del Governo e del Parlamento, che hanno saputo ascoltare pareri e suggerimenti del mondo scientifico, la ricerca pubblica italiana ha, dopo molti anni, fondi e possibilità di progettare per il medio termine – scriveva l’Accademia nel 2022, ma si chiedeva – cosa accadrà a più lungo termine quando nel 2026 i fondi del PNRR saranno finiti?”.  Le attività dell’Accademia dei Lincei sviluppatesi nella specifica proposta e nelle iniziative per portare tali temi all’attenzione dell’opinione pubblica si trovano sul sito della Lincei.

Al Simposio del 4 luglio, aperto dal presidente dell’accademia Antonelli, sarà approfondito il tema della relazione tra ricerca e sviluppo economico, saranno discussi i risultati del Tavolo interministeriale per la ricognizione delle risorse destinate alla ricerca – nato a febbraio 2023 in collaborazione tra il Ministero dell’Università e della Ricerca e i Ministeri dell’Economia, delle Imprese e del Made in Italy e della Salute e sarà – e sarà presentata (e aggiornata) una proposta di Strategia per la ricerca fondamentale.

Il programma dei lavori è disponibile al seguente sito: La ricerca pubblica e il futuro dell’Italia – Stato presente e sviluppo di lungo periodo.

Evento: simposio: La ricerca pubblica e il futuro dell’Italia – Stato presente e sviluppo di lungo periodo;

dove: Accademia Nazionale di Lincei – Palazzo Corsini – Via della Lungara, 10 – Roma;

quando: 4 luglio 2023, dalle h. 9:30.

Per partecipare: in presenza iscrizione obbligatoria (qui); per seguire l’evento via streaming collegarsi con i siti dell’Accademia dei Lincei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.