Abbanews prima pagina

0

I Rohingya. Un genocidio oltre il Mediterraneo

L’Onu denuncia che l’etnia Rohingya di religione islamica è una delle minoranze più perseguitate al mondo. Scappano dalla Birmania, di cui sono originari, che dal 1962 li ha privati della cittadinanza. Improvvisamente apolidi, da decenni discriminati per religione e razzismo, dal 2012 vivono reclusi nei campi profughi, sono sottoposti a violenze di ogni tipo. Alla immigrazione maschile si è affiancata quella femminile, per le quali il matrimonio combinato dai genitori durante la loro infanzia, diventa una salvezza. Dal 2015 sono respinti dai paesi vicini, per sovraffollamento di profughi

0

Hai dormito bene? Questione social

Sonno e app social, un connubio da non sottovalutare. La”Mappa di come dorme il mondo” pubblicata su “Science Advances”, da un gruppo internazionale di ricercatori si basa sull’app Entrain, progettata e realizzata dalla Università del Michigan per dare supporto medico e morale alle persone in preda al Jet Lag.

0

San Gottardo. La galleria più lunga del mondo

1 giugno 2016 viene inaugurato il tunnel ferroviario ad alta velocità più lungo al mondo, oltre ad essere il più profondo, la galleria del San Gottardo, percorso di venti minuti a 250 km orari. Poderosa opera ingegneristica. 17 anni di lavoro per un investimento complessivo di 12,5 milioni di franchi. L’Italia ha contribuito alla progettazione. Non sostituirà la vecchia tratta, tra le più suggestive al mondo

0

Neurointerventistica. Cresce la formazione

La Società Italiana di Neurologia (SIN) ha assegnato 8 borse di studio per il Master Universitario di II livello dal titolo Rivascolarizzazione e neuro protezione nell’ictus ischemico acuto presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.

0

Couture in orbit. Vestire il futuro

A Londra la prima sfilata dei modelli per gli astronauti organizzata dallo Science Museum e dall’Esa. L’evento denominato “Couture in orbit”, ha coinvolto gli allievi di cinque scuole europee di Moda, tra le quali il Politecnico di Milano. Una sinergia, quella della moda e tecnologia, non nuova ma che ha toccato il suo apice, grazie a questa esperienza, che sembra aprire nuovi scenari didattici e professionali

0

Didattica inclusiva. A ciascuno la sua

Ogni alunno deve potersi relazionare con la cultura, instaurando il proprio rapporto di amore e odio con il sapere. Una didattica liberale, inclusiva nasce dalla necessità di rispettare l’intelligenza, tutte le intelligenze! Forse proprio qui risiede l'”anormalità” che rende un’ora di lezione valida per l’eternità