Con Beatrice Vio a Roma i giochi sono senza barriere

Gioghi senza barriereGiochi senza barriere. Questo il nome dell’iniziativa sportiva che vede il 13 giugno 2017, presso lo Stadio di Marmi a Roma, scendere in campo 8 squadre, provenienti da 8 regioni italiane, composte da 20 atleti, di ogni genere e fascia di età, con disabilità equamente distribuiti nelle squadre.

Il nome dell’iniziativa è mutuato dallo storico Giochi Senza Frontiere, come voluto dalla ideatrice dell’evento, l’Associazione art4sport ONLUS, nata dalla storia della campionessa paraolimpica Beatrice Vio, Obiettivo dell’associazione è “promuovere lo sport come terapia fisica e psicologica per i bambini e ragazzi con disabilità fisiche e migliorare la qualità della vita di bambini e ragazzi amputati, portatori di protesi di arto, attraverso la pratica dell’attività sportiva”.

Come realizzare l’obiettivo? Esaltando le abilità dei ragazzi, a prescindere della loro disabilità; dare loro, insieme alle loro famiglie, la possibilità di confrontarsi con il mondo, crescendo integrati con i normodotati anche attraverso lo sport, in modo da evitare il rischio del ripiegamento su se stessi.

7 settembre 2016 si apre la XV edizione dei Giochi Paralimpici a Rio. Molti i campioni italianiGiochi Senza Barriere, giunta alla sua II edizione ha scelto per la manifestazione del 2017 il tema Emozioni e Colori. Tema ispirato dal commento unanime che l’associazione raccoglie alla fine di ogni suo evento. “Grazie. Mi sono emozionato” dicono le persone coinvolte nell’organizzazione, contagiati dall’allegria che esprimono i partecipanti. E da qui, l’obiettivo: trasformare la tristezza e compassione che provano i normodotati di fronte alla disabilità, in “gioia di vivere”, esattamente come fa e insegna la parabola di Beatrice Vio. E, dicono gli organizzatori, vogliono raggiungere l’intento attraverso i colori.

La manifestazione di Roma è organizzata con la collaborazione dei Comitati sportivi italiani CIP e CONI, rappresentati dai rispettivi presidenti Luca Pancalli e Giovanni Malagò.

Lo Stadio di Forte dei Marmi apre i battenti alle h. 1930, come anticipato, il 13 giugno 2017. All’ingresso gratuito, specificano i promotori, ci sono i volontari di ar4sport, muniti di pass di riconoscimento che inviteranno a donare un libero contributo per il “conseguimento delle finalità benefiche dell’Associazione”.

Per maggiori informazioni vi consigliamo  il link della pagina Facebook di art4sport.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.