Sirante. Contro la legittima violenza

Apparso a Roma il nuovo murale dell’artista Sirante, noto per la sua pittura dalle esplicite allegorie politiche.


Come  si nota dalle immagini,  questa volta Sirante non parte dalle opere classiche.  Con il murale dipinto su una parete di Piazza Vittorio Emanuele (Roma), va diretto alla rappresentazione della sua denuncia, il decreto sicurezza e l’ammissione legale delle armi da autodifesa, rappresentate all’interno di una bacheca accanto all’immagine del ministro degli Interni (Matteo Salvini), a figura intera mentre si fa un selfie.

La motivazione dell’opera è spiegata dallo stesso Sirante sul suo profilo Facebook e che riportiamo di seguito.

Legittima Violenza

Continua con la proposta di legge sulla legittima difesa, la scia d’insegnamenti all’odio del ministro degli Interni.
Una legge molto pericolosa che da il via alla corsa per la detenzione di armi, che mette a rischio la sicurezza di tutti noi ve che attacca principi giuridici.
Più armi vi sono in circolazione più la società si sentirà insicura.
Voi che credete che più armi siano sinonimo di sicurezza, guardate l’America, guardate alle centinaia di vite spezzate ogni anno.
Il binomio odio/armi, dovrebbe far paura a tutti.

Roma, Piazza Vittorio Emanuele

Sirante

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.