I vincitori del Torino Film Festival

torino-film-festival-i-vincitori-della-34-edizioneÈ cinese il film vincitore della 34° edizione del Torino Film FestivalThe Donor di Qiwu Zang, ha ricevuto il premio della giuria della sezione Concorso Internazionale Lungometraggi,  con la seguente motivazione: “Siamo onorati di assegnare il premio a un film così meravigliosamente penetrante e così poetico nella narrazione, nella performance, nella comprensione del mondo in cui proviamo a vivere. Pensiamo di aver trovato una nuova voce del cinema cinese che ci arricchirà tutti”.  The Donor ha vinto anche il premio per la miglior sceneggiatura.
Emanuela Martini, direttore del TFF lo descrive come “una commedia di grande umanità che si trasforma in un noir” e si augura che trovi un distributore “come spesso e accaduto ai vincitori di questo festival”.

Il Premio Speciale della Giuria è stato assegnato a Los Decentes di Lukas Valenta Rinner, una coproduzione austriaca, coreana e argentina, film sulla lotta di classe giudicato “audace e originale”.

Premio per la miglior attrice alla britannica Rebecca Hall, protagonista di Christine di Antonio Campos, film statunitense che narra la storia vera di Christine Chubbuck, giornalista che nel luglio del 1974, si è tolse la vita mentre era in diretta TV, con un colpo di pistola alla testa.  Una vicenda che ispirò lo sceneggiatore Paddy Chayefsky per il copione del famoso film Quinto Potere di Sydney Lumet, girato nel 1976.

Premio per il miglior attore a Nicolas Duran interprete del film Jesus di Fernando Guzzoni, lungometraggio franco-cileno.

Premio del pubblico al film tedesco  Wir Sind die Flut/We Are the Tide di Sebastian Hilger.

Nella sezione documentari, la Giuria di Internazionale. doc ha premiato Houses Without Doors di Avo Kaprealian, siriano di Aleppo che racconta la tragica situazione del suo Paese.

Mentre la Giuria di Italiana.doc, ha scelto Saro di Enrico Maria Artale, che tratta di un viaggio alla ricerca di un padre mai conosciuto, come si legge nella motivazione del riconoscimento che ritiene che l’autore sia riuscito a “trattare la sua storia con intensità e coraggio, attraverso una struttura narrativa coinvolgente, dove la dimensione personale diventa universale”.

Positivo il bilancio del Festival che chiude i battenti dell’edizione 2016 con un totale di 78mila spettatori, che hanno affollato le sale torinesi dedicata al Festival, dal 18 al 26 novembre.

La prossima edizione si svolgerà dal 24 novembre al 2 dicembre 2017.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.