12 fotografi celebrano il bicentenario del Prado di Madrid

Il Museo del Prado, la famosa pinacoteca di Madrid, si appresta a festeggiare il bicentenario della sua fondazione (1819-2019), accogliendo la mostra fotografica Doce fotógrafos en el Museo del Prado (Dodici fotografi nel Museo del Prado), inaugurata il 21 settembre 2018.

Sin título, Alberto García-Alix

24 fotografie – 2 scatti di 12 autori appartenenti a tre generazioni,  con diverso sguardo, tratto stilistico e tecnico – ispirate dalle collezioni pittoriche custodite, dai visitatori che le contemplano e dalla stessa atmosfera dello storico edifico del Prado.  Il risultato è una  reinterpretazione delle opere che apre un dialogo  tra passato e presente e che guarda al futuro, perché,  per usare la parole del direttore della galleria  Miguel Famolir,  se “senza il Prado, sarebbe difficile comprendere l’evoluzione dell’arte occidentale fino ad oggi”  così è fondamentale che l’istituzione “lavori con gli artisti contemporanei perché sono gli interlocutori della società con il museo”.

Copa de agua y un clavel, Pilar Pequeño

I 12 fotografi, nella loro diversità, insieme hanno tessuto un filo di continuità nell’evoluzione dell’arte affinché il Prado continui a essere il punto di riferimento per artisti e visitatori.  “A chi piace solo l’arte contemporanea o chi invece apprezza solo l’arte classica, non conosce assolutamente l’arte” chiosa Calvo Serraller, curatore della mostra.

Salmonetes. Javier Campano

Gli autori delle fotografie esposte sono: José Manuel Ballesteros, Bleda y Rosa, Javier Campano, Juan Fontcuberta, Alberto García-Alix, Pierre Gonnord, Chema Madoz, Cristina de Middel, Isabel Muñoz, Aitor Ortiz, Pilar Pequeño e Javier Vallhonrat.

San Hermenegildo, Isabel Munoz

La mostra si protrarrà fino al 13 gennaio 2019.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.