La Grangette. L’orto in soggiorno, l’apoteosi del chilometro 0

Coltivare, raccogliere e consumare, tutto nel proprio soggiorno. Verdure e ortaggi freschi per 4 – 6 persone grazie alla coltivazione idroponica, una tecnica antica che non richiede terra, ma un substrato irrigato (con sostanze nutritive, minerali e organiche), con LED a basso consumo che riproducono la luce solare, temperatura e umidità costantemente regolate grazie a un sistema d’intelligenza artificiale che cura le piante e avvisa quando è giunto il momento della raccolta. Questa creazione di clima ideale, consente di coltivare qualsiasi tipo di piante e ortaggi anche fuori stagioni e di farli crescere nelle migliori condizioni garantendone la qualità e, quindi, il sapore pieno.

Quest’orto in miniatura da interni di chiama La Grangette, un mobile – vetrina, disegnato da Pininfarina ma di produzione e tecnologia francese, che si propone come soluzione sostenibile, coerente con le esigenze dei cambiamenti del mondo.

Perché sostenibile? Perché segue una procedura di coltivazione che elimina l’impronta di carbonio: non usa pesticidi o diserbanti, risparmia il 90% di acqua rispetto all’agricoltura convenzionale, non necessità di trasporto e di imballaggi e consuma energia quanto un frigorifero.

Le verdure giungono sul piatto a chilometro zero e, secondo i costruttori, non hanno bisogno di essere lavate perché non hanno nessun contatto con l’inquinamento esterno: raccolte e mangiate, senza il logorio del tempo dei passaggi della filiera di vendita che compromettono le loro proprietà vitaminiche, la loro salubrità è garantita.

Si possono coltivare contemporaneamente 64 piante, scegliendo tra 43 varietà di insalate ed erbe aromatiche. Si gestisce tramite l’ app My Grangette, che guida gli utenti durante l’intero ciclo, dalla semina al raccolto: l’ordine dei semi e dei materiali di consumo, governa l’irrigazione, la luce, il grado di umidità, la temperatura e la circolazione dell’aria; fornisce le previsioni di crescita fino alla raccolta e, attraverso l’apposita impostazione, consente la pulizia automatica dell’apparecchio. Le direttive per una produzione ottimale partono dai sensori dell’apparecchio inviati al Cloud associato a La Grangette, dove gli algoritmi programmano le soluzioni migliori per le piante.

Per adattarsi a ogni tipo di ambiente e arredamento La Grangette è disponibile in 3 colori (light warm, cold grey e dark warm), con finiture in legno massello (rovere, frassino o pino) o legno e metallo. Sarà in vendita dall’estate del 2022 ed è possibile già ordinarla sul sito, ma il costo non è alla portata di tutte le tasche: a partire da 24mila euro.

Al momento di fascia artigianale, i produttori stanno lavorando per rendere l’apparecchio adatto alla grande industrializzazione inserendolo nel settore degli elettrodomestici, un obiettivo che, se e quando raggiunto, permetterà di abbassarne il costo.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.