Svizzera. Un numero verde per contrastare l’analfabetismo

Copertina per Svizzera per analfabetiUn numero verde a disposizione degli analfabeti. Accade in Svizzera, dove è stata istituita una linea apposita per le persone che non sanno leggere e scrivere. A questa linea potranno rivolgersi tutte le persone prive di competenza nella lettura e nella scrittura, per ricevere una consulenza ed essere indirizzati nei corsi di formazione più congeniali alle loro carenze.

La linea, gratuita, è stata ideata dalla Federazione svizzera Leggere e Scrivere in collaborazione con la Conferenza intercantonale per la formazione continua, oltre a vari partner nazionali e cantonali.

Il numero verde 0800 47 47 47 è già attivo nei cantoni francese e tedesco e lo sarà anche nel cantone italiano da settembre 2017. Sempre in autunno partirà la campagna a livello nazionale   Semplicemente meglio,   per sensibilizzare sulla necessità di padroneggiare le competenze base per potersi districare nella vita quotidiana.
In Svizzera, Paese famoso per sua lunga tradizione nel campo dell’istruzione ha in realtà il 14% della sua popolazione  – pari a 800mila adulti – analfabeta o con difficoltà di scrittura e lettura.

Per tutti

Il progetto Scrivere e leggere è rivolto  agli analfabeti strutturali,  agli analfabeti funzionali e di ritorno.
I primi sono quelle persone che non hanno avuto accesso all’istruzione e, quindi sono privi anche delle conoscenze minime di scrittura e lettura: analfabetismo puro.

Gli analfabeti funzionali (il fenomeno più diffuso) sono coloro che pur avendo una competenza basica di grammatica,  lettura e calcolo  non riescono  ad applicare tali nozioni, se pur elementari, nella vita quotidiana. Non riescono a capire un testo semplice, a decifrarlo e, quindi a riassumere:  non sono in grado di organizzare in modo logico le informazioni. Così come non riescono a compilare una domanda di lavoro, un modulo postale, a seguire le indicazioni di un libretto delle istruzioni e così via, Pertanto non riescono a partecipare attivamente alla vita sociale.  L’analfabetismo funzionale, dunque, se molto diffuso oltre a provocare dei disagi  allo stesso singolo ha delle comprensibili ricadute sull’intera comunità.

Gli analfabeti di ritorno, infine, come si deduce facilmente dalla stessa definizione, indica quelle persone che pur avendo compiuto un completo corso di studio di alfabetizzazione, con il tempo per mancanza di esercizio perdono quando appreso fino ad arrivare al punto di avere difficoltà sia nello scrivere sia nel parlare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.