Endometriosi. I nostri limiti. Le nostre risorse

magritteUn’ipotesi bioenergetica sull’endometriosi è l’esito della fine del mio quadriennio di specializzazione come psicoterapeuta in Analisi Bioenergetica presso la SIAB  (Società Italiana di Bioenergetica) di Roma.

L’argomento è l’endometriosi, malattia cronica benigna piuttosto controversa sotto diversi punti di vista e che colpisce in media, solo in Italia 3.000.000 di donne.

Il timido obiettivo di pubblicare il mio lavoro non è tanto quello di divulgare l’ipotesi analitica che potrebbe stare dietro a tale malattia e potrebbe non essere valida in modo assoluto, ma quanto quello di far conoscere tale malattia e legittimare il dolore che molte donne avvertono durante il ciclo e l’ovulazione. Aiutare, per quanto possibile, ad approfondire le cause del dolore che spesso porta ad allettarsi, oltre alle difficoltà di relazione, soprattutto con il proprio partner.

Le difficoltà di coppia possono essere causate da diversi aspetti di questa malattia: la prima potrebbe essere la difficoltà che si può incontrare nei rapporti sessuali, in quanto si può sentire dolore durante o dopo l’atto sessuale, e di conseguenza inibire il desiderio, generando un senso di frustrazione nella donna ma anche nell’uomo; la seconda potrebbe essere l’infertilità.

L’insieme di questi aspetti aprono, a mio avviso, uno scenario piuttosto articolato ma anche una possibilità di dare senso a quello che sta accadendo.

Per questo motivo ritengo che chiedere un sostegno psicologico (terapia individuale, di coppia, gruppi di auto-aiuto) sia un’importante passo verso il prendersi cura di sé, dando voce ad un dolore che, a volte, è proprio la donna con endometriosi la prima a sminuire e a non volere ascoltare. Prendere coscienza dei propri limiti, rappresenta una strada in salita in quanto ci rivela che dietro ad essi, si celano risorse a noi sconosciute.

Scarica la Pubblicazione

Un’ipotesi bioenergetica sull’endometriosi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *