La Grecia apre il suo primo museo sottomarino

La Grecia ha aperto il suo primo museo sottomarino. Dal 3 agosto al 3 ottobre 2020 il museo, situato vicino alla piccola isola di Peristera – al largo dell’isola di Alonissos – gli appassionati di immersioni potranno esplorare il relitto di una nave affondata nel V secolo a.C. e che trasportava migliaia di anfore di vino, oggi in ottimo stato di conservazione. Un tesoro sommerso nel Mar Egeo che anche i turisti non subacquei potranno ammirare attraverso un tour virtuale, presso il Centro informazioni della limitrofa isola di Alonissos.

“Il relitto si trova a 21-28 metri di profondità vicino alla costa dell’isolotto di Peristera e contiene dalle 3mila alle 4mila anfore” ha spiegato Maria Agalou, presidente del Consiglio comunale di Alonissos: si tratta “di una nave mercantile che dovrebbe essere affondata intorno al 425 a. C. a causa del maltempo mentre attraversava lo stretto tra Calcidica nel nord della Grecia e l’isola di Skopelos ha spiegato Pari Kalamara, direttrice dell’Eforato dell’Antichità Sottomarine; il “Partenone dei naufragi” secondo Kostas Agorastos, governatore della Tessaglia.

Non solo subacquei provetti: il sito potrà essere visitato anche da dilettanti purché provvisti delle necessarie certificazioni.

Le anfore, molte intatte, sono state scoperte da un pescatore nel 1985.

Le autorità greche ora intendono rendere accessibili ai turisti subacquei altri 4 siti di antichi relitti in modo da costituire un unico parco sottomarino.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.