Taggato: microplastiche

0

Commissione Europea. Basta con la commercializzazione dei brillantini

Dal 15 ottobre 2023 nell’Unione europea sarà proibito commercializzare prodotti contenenti microplastiche in modo da ridurne la presenza del 30% entro il 2030. Coinvolti una vasta gamma di prodotti, soprattutto della cosmesi curativa e decorativa e i campi sportivi sintetici. I tempi di transizione per i settori industriali

0

Infertilità. Una cattiva notizia per la nostra specie

‘Microplastiche nel seme umano. Un ulteriore minaccia per la specie umana’, un indicatore negativo per la riproduzione secondo lo studio in preprint su Science of the Total Environment. Sempre più record negativi, in particolare proprio sul versante maschile

0

Le miscroplastiche nel sangue umano. La scoperta

Non sorprende ma certo allarma la scoperta della presenza di microplastiche nel sangue umano annunciata dai ricercatori dell’Università di Amsterdam che sono riusciti a misurarne la quantità e quindi a quantificarne l’inquinamento e i cui risultati sono stati pubblicati, ad accesso libero, sulla rivista internazionale ‘Enrironment International’. Allarme per gli organi ma per conoscere la reale pericolosità servono più dati

0

Statunitensi. I maggiori inquinatori di plastica del mondo

5% della popolazione mondiale ma sono i maggiori consumatori di plastica e, quindi, i maggiori inquinatori di plastica del mondo. Lo asserisce il Rapporto dell’Accademia nazionale delle scienze, commissionato dallo stesso Congresso degli Usa. Serve la consapevolezza di essere una “minaccia” planetaria e una nuova strategia di contrasto. Ecco quale

0

Dalle microplastiche e dalle alghe al nuovo isolante ecologico

Tre in uno. Il ricercatore e docente di scienze e tecnologie Marco Caniato lavorando l’alga rossa è riuscito a sfruttare i materiali plastici e ha creato (e brevettato) un nuovo materiale, un biopolimero adatto per l’isolamento acustico e termico delle abitazione. Alghe e microplastiche marine per evitare la dispersione di calore e di energia. Una sola idea per risolvere 3 problemi ambientali