Vinitaly. Madonna Verona accoglie poesia e gusto

Torna Vinitaly a Verona, Salone Internazionale di Vini e Distillati. Un giro del mondo ove si incontrerà l’arte della gioia di vivere nel gustare tutti i vini che questa manifestazione porrà alla conoscenza degli esperti produttori, dei curiosi importatori, di abili tecnici, di sapienti ristoratori, di giornalisti, di opinionisti professionisti nella degustazione dei vini.

I tre giorni a disposizione non saranno sufficienti a capire e valutare quanto questa esposizione sia importante, un salone di 95.000 m2 che dal 1967 offre prodotti di grande eccellenza, un lavoro che vede impegnate 4600 aziende di 35 paesi e con 16.000 etichette.

Ed in questo innovativo “contest” la Liguria è una protagonista, in quanto presenta 78 aziende e molte novità. Nel suo stand sarà presentato un nuovo vino la cui etichetta si rifà alla presenza di Dante Alighieri in Lunigiana, Pace di Castelnuovo, e che giunse poi a Chiavari ed in Fontanabuona.

Questo nettare si chiama Verba Dantis esposto al padiglione 12 A 4 ove l’attore Mario Roncagliolo dell’ Artemis Levante, indossando costumi danteshi, reciterà brani della Divina Commedia. Ecco, quindi ,che poesia e gusto si incontrano e si fondono in una unico piacere per il visitatore. I vini genovesi saranno tutti DOP e IGP, ed i 100 espositori presenteranno 250 etichette che raggruppano tutti i paesi dell’arcobaleno del mare Ligure, ed il claim sarà denominato “Emozioni di Liguria”.

Bacco, da buongustaio, apprezzava questo nettare e la sua immagine è stata raffigurata dai più grandi pittori. E questa manifestazione non poteva non nascere e crescere nella splendida città di Giulietta e Romeo ove le uve della Valpolicella, selezionate ed appassite su graticci, stagionate ed invecchiate in botti di rovere, regalano agli assaggiatori una gioia per le papille e che così possono apprezzare la finezza e la qualità di questi vini.

Questa fiera offre quindi un percorso Terra e Gusto che ancora una volta porta l’Italia in primo piano e le cui eccellenze continuano a stupire perché il fare e lavorare bene premia sempre.

Viva dunque il buon vino, e  “libiamo ne’lieti calici” insieme ad Alfredo e Violetta che passeggeranno in un immaginifico incontro con Romeo e Giulietta intorno all’Arena ed ai piedi di Madonna Verona.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.