Taggato: startup

0

Progetto BANUU. Attività imprenditoriali e startup dall’Italia all’Iraq

Si avviano le iniziative promosse dal progetto BANUU, coordinato dall’Università di Bologna e finanziato dal programma Erasmus+: una serie di attività imprenditoriali e di startup umanistiche che saranno realizzate in Iraq al fine di migliorare le opportunità di lavoro degli studenti universitari iracheni nel campo umanistico, attraverso la creazione di nuovi tracciati universitari e scambi fra pubblico e privato

0

Biotecnologia blu. Molecole marine al posto degli oppioidi

L’alternativa agli oppioidi viene dall’Oceano. Una startup portoghese con i suoi scienziati-subacquei ha selezionato dalla fauna marina 2 molecole efficaci nella riduzione del dolore e con un rischio ridotto di sviluppare dipendenza. Finanziata dal programma europeo Orizzonte Europa che scommette nel futuro della biotecnologia blu, nel pieno rispetto dei mari

0

Il micro generatore sostenibile alla conquista del mondo

Un generatore elettrico più piccolo di una moneta da 10 centesimi di euro ma ad alta efficienza e alimentato con propellenti ecologici, come metano, idrogeno e acque reflue, e integrabile con sistemi a energia rinnovabile. Lo propone una start-up italiana, inserita in un network internazionale che lancia il crowdfunding per perfezionare il prototipo e andare sul mercato – potenziale – di oltre 4 miliardi di persone

0

Agristeria. Nuovo modello di vita e di business

Agristeria, startup innovativa del settore agricolo che mira a formare e promuovere le piccole aziende produttrici, le uniche in grado di garantire la salubrità del cibo nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale ma schiacciate dalla Grande Distribuzione e dare loro “il ruolo socio – economico che gli spetta’. In contatto diretto con i consumatori amanti dell’Health food e seguendo la tendenza degli ultimi decenni del ritorno all’agricoltura

0

Disturbi cardiovascolari. Lo sviluppo degli algoritmi predittivi

Piccole startup italiane crescono. La giovane Allelica, specializzata in medicina di precisione, ha concluso un accordo con la Merck, azienda leader internazionale nell’ ambito scientifico e tecnologico, per sviluppare i suoi due algoritmi predittivi nell’area dei disturbi cardiovascolari, che sono in grado di quantificare il rischio di insufficienza cardiaca cronica