La mejo gioventù del volontariato, oltre l’età anagrafica

L’Italia mostra la ” mejo gioventù”, oltre l’età anagrafica, dichiara in diretta il ministro degli Esteri, Di Maio alla trasmissione televisiva Agorà,  evidenziando la forza vitale del volontariato. Tanta gente in campo, un’azione democratica che riguarda personaggi noti e non noti in un incontro intergenerazionale.

Dunque, eroi tutti, non solo medici, personale sanitario, forze dell’ordine, addetti alla distribuzione e alla produzione, farmacisti, tabaccai, ma anche piccole e grandi associazioni no profit. L’unione o meglio l’Unità nazionale fa la forza, uno scudo coeso contro il virus. Una moltitudiine in prima linea che si avvale anche della solidarietà internazzionale.

Il volontariato è un ampio settore della società che si muove sia attraverso azioni individuali che l’associazionismo, e appaiono più che mai significativi proprio gli interventi, scaturiti in modo spontaneo da libere iniziative dei cittadini. Interventi che mostrano e dimostrano un profondo senso civico.

C’ è chi consegna la spesa a domicilio, chi invece distribuisce quotidiani, chi dispensa mascherine. Nel territorio abbondano carrelli davanti ai supermercati dove, secondo l’antico paradigma del baratto, si possono prelevare generi di prima necessità e parimenti lasciare in dono altrettanti prodotti alimentari. Molti psicoterapeuti e professionalità affini prestano ascolto telefonico o via web sostenendo i bisogni dei singoli.

Tutto questo testimonia di quanto sia fondamentale un volontariato sostenuto dallo Stato. Nel momento infatti che si sottolinea la forza di associazioni e singoli individui che prestano servizi essenziali per i fabbisogni della società, si fa stringente la riapertura di una riflessione sulla necessità di investire su tali settori.

Riflessione che porti ad una costruzione di senso e di azioni a favore di tali realtà, a debita distanza da discussioni orientate alla polemica, per sua natura, sterile e vana.

Un’occasione inoltre per ripensare alle tante professionalità che animano il mondo del volontariato e di come potrebbero essere strutturate anche da un punto di vista economico per il forte impatto socio-culturale e di opportunità anche lavorative che offrono

La ” mejo gioventù”, mirabile pellicola di Giordana che riprese le gesta dei tanti italiani, giovani italiani che partirono al seguito di Firenze per soccorrere la città devastata dall’ alluvione. Una città come tante, quelle italiane, dove si respira in ogni dove la storia, uno scambio tra passato e presente vissuto accanto agli affanni causati da questa sconvolgente pandemia.

Una gioventù letterale e figurata che contribuisce a rafforzare la cittadinanza attiva.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.