I nobili IgNobel al Festival delle Scienze

Spazio nella 19° edizione del Festival della Scienze a Roma agli IgNobel Prizes i vincitori del premio conosciuto in Italia, inevitabilmente, come Premio Ignobile, di carattere satirico ma assegnato a 10 scienziati autentici.

Dotti, saggi e sapienti conclamati da pubblicazioni sulle riviste scientifiche ma anche autori di  studi che inducono “alla risata e poi alla riflessione” e a stimolare “l’interesse del pubblico verso la scienza, la medicina, e la tecnologia” ma che non “possono o non devono essere riprodotte” come recita la motivazione e il regolamento del premio.

Gallus, l’IgNobel italiano

Esempio italiano è Silvano Gallus, ricercatore presso l’Istituto Mario Negri di Milano, autore di più di 500 pubblicazioni riconosciuti da vari premi tra i quali l’IG Noble nel 2019, per aver dimostrato come la pizza potrebbe proteggere dalle malattie, financo dalla morte se prodotta e mangiata in Italia.

Quando l’IgNobel anticipa il Nobel

E ancora a dimostrazione di come dietro la risata per scoperta bizzarra ci sia il riconoscimento della validità scientifica spesso premonitrice dell’IG Nobel è il fisico Andrei Gejm, che lo ricevette nel 2000 per essere riuscito a far levitare una rana, sfruttando il suo magnetismo intrinseco.

Nel 2010 Geim, russo naturalizzato olandese, veniva co-insignito con Konstantin Novoselov del Nobel per la Fisica per aver ricavato la grafite dal grafene. I due riconoscimenti gli hanno conferito il Guinness World Record nel 2023.

Inoltre, spesso le scoperte IG Nobel si sono dimostrate tappe di scoperte rivelatisi poi importarti.

Come nasce tutto questo

Il termine Ig Nobel nasce dal gioco di parole sul Premio Nobel del quale è una parodia, ampiamente accettato dai vincitori del prestigioso riconoscimento svedese: sono loro a consegnare ogni anno il premio agli ‘ig-nobili’ colleghi.

Il premio nasce nel 1991 istituito dalla rivista scientifica umoristica Annals of Improbable Research su idea del suo fondatore, il matematico Marc Abrahams, gran cerimoniere della premiazione che, dopo alcuni anni nell’Aula Magna del MIT, avviene annualmente presso l’Harvard University dove si ripete il tradizionale lancio degli aeroplanini di carta sul palco.

Al Festival delle Scienze di Roma

Marc Abrahams parteciperà al Festival delle Scienze 2024 che si tiene a Roma il 19, 20 e 21 aprile per presentare gli studi più bizzarri.

Tre le serate a tema: Scienza, pizza e sculture imprecise; Successo, fortuna, talento e amore (perché il successo molto spesso non va alle persone più talentuose ma a quelle più fortunate) e Gemelli identici e anatre morte.

Sul palco Abrahams sarà accompagnato da professori e scienziati Ignobole e Nobel

Per maggiori informazioni: programma

 

Immagine: il matematico Marc Abrahams, fondatore della rivista scientifica umoristica Improbable Research e del premio annuale Ig Nobel  – by Facebook, ottobre 2020

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.