Futura network. Ripartiamo dall’etica e dalla sostenibilità ambientale, sociale ed economica

Ripartire o partire? Dopo il lungo fermo determinato dal confinamento per contenere la pandemia, è necessario non solo riprendere l’economia da dove c’eravamo fermati, ma, soprattutto è importante stabilire nuovi schemi e nuovi modelli del sistema socio-economico, considerando che l’espansione del virus SARS-Covid2 è stato l’effetto e non la causa della critica situazione attuale.

Per Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS, infatti “la pandemia ha dato un segnale forte a tutto il mondo e dobbiamo prepararci a possibili altre crisi derivanti dall’emergenza climatica, da tensioni sociali o da profonde modifiche del sistema economico globale così come a cogliere le straordinarie opportunità che l’innovazione tecnologica e sociale ci mettono a disposizione. Oggi sono più che mai necessarie scelte per migliorare il domani di tutti noi, dei nostri figli e nipoti, accogliendo pienamente la prospettiva della sostenibilità nelle sue implicazioni sociali, ambientali, economiche e di governance”.

Segue questa linea la nuova iniziativa di ASviS, l’Agenzia italiana per lo sviluppo sostenibile, che ha ideato e propone da maggio scorso la piattaforma Futura network.eu, un insieme di studi, articoli, interviste, segnalazioni di materiali sempre aggiornati che pongono al centro i possibili scenari post – Covid improntati sull’etica e sulla sostenibilità socio – ambientale.

Con la collaborazione di economisti, ricercatori ed esperti di diverse materie, il sito si pone come agente informativo e attivo per stimolare il dibattito e il confronto, per orientare le scelte di oggi in linea con i 17 Obiettivi dell’Agenda 2030. Per questo non si limita a raccogliere ma accoglie. Il sito, infatti, è aperto al contributo dei singoli, delle imprese e delle associazioni che possono raccontare le loro esperienze, studi e opinioni e partecipare a dibattiti organizzati sulle diverse tematiche. Perché il futuro è una realtà complessa dalle molteplici sfaccettature e fatto da ognuno di noi, come indica il suo nome della piattaforma Futura (plurale del latino futurum) attenta a raggruppare anche le tante competenze già esistenti in Italia e che la stessa ASviS rappresenta con i suoi 270 realtà aderenti.

Il sito Futura network.eu è stato realizzato con il supporto di Fondazione Unipolis, di Harvard Business Review Italia, dell’Italian institute for the future, dell’Università di Trento – Master in previsione sociale e con Rai e Ansa come media partner.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.