Jamal Khashoggi, il dissidente

Sulla piattaforma MioCinema, è disponibile il documentario The Dissident, realizzato dall’autore e regista premio Oscar Bryan Fogel.

Il lungometraggio ricostruisce la vita e l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, nato a Medina nel 1958, penna del Washington Post, che il 2 ottobre 2018, entrato nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul per richiedere i documenti necessari per contrarre il matrimonio  con Hatice Cengiz, non ne è più uscito.

Pochi giorni dopo l’Arabia Saudita confermava la morte del giornalista avvenuta per omicidio, commesso all’interno del suo consolato, incriminando 11 persone ritenute esecutrici materiali dell’assassinio, negando l’implicazione del principe ereditario Mohammed bin Salman.

The Dissident, prodotto da Human Rights Foundation, compie un’indagine approfondita sull’uomo Khashoggi “un riformatore di sani principi che cercava di costituire  una società più giusta e più aperta nel suo paese d’origine, l’Arabia Saudita” riporta Cinecittà.news.

“Offrendo un impressionante numero di filmati inediti e le testimonianze esclusive portate dalle persone più coinvolte nella vicenda, compresa Hatice Cengiz, le forze dell’ordine, i pubblici ministeri turchi e il giovane dissidente saudita con cui Khashoggi stava lavorando – termina Cinecittà new – il documentario dimostra come ogni singola prova porta direttamente al Principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, che non si è fermato davanti a niente pur di occultare la vicenda in tutto il mondo”.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.