Il primo sindacato italiano per gli influencer

È nato il primo sindacato italiano a tutela degli influencer ormai promossi a veri professionisti.

E come potrebbe essere diversamente con i numeri che hanno raggiunto: sono 350mila fra youtuber, instagrammer e streamer, per un valore di mercato di 280 milioni di euro.

I dati sono forniti da Assoinfluencer (in sigla AI²), come è stato battezzato il nuovo sindacato fondato da Jacopo Ierussi, che nasce come associazione senza scopo di luco e “formalmente inserita dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’elenco delle associazioni professionali di cui alla L. n. 4/2013” riporta il suo sito ufficiale.

L’influencer spiega il sindacato, può essere molte cose: un artista, un imprenditore, un divulgatore scientifico o un esperto di moda, chiunque sia si tratta sempre di “un professionista che grazie ai propri numeri produce valore (in termini di visibilità), e quel valore deve essere portato all’attenzione e riconosciuto dalle istituzioni ed equamente remunerato dal mercato”.

Non tutti sono Chiara Ferragni, nata blogger oggi ricca imprenditrice di successo. E non tutti sono liberi professionisti. Il comparto è in piena evoluzione.

“Secondo i dati presentati nel report Brand & Marketer dell’Osservatorio Nazionale Influencer Marketing (Onim)”, si legge ancora in una nota di Assoinfluencer ripresa da artribune.comoltre il 50% delle aziende italiane ha attivato campagne di influencer marketing nel 2021 […] Sempre di più le aziende sono consapevoli del valore portato da influencer e content creator, come dimostra la spesa di 280 milioni sostenuta solo nel 2021 (+12% sul 2020)”. E l’obiettivo primario dell’Associazione è la difesa dei compensi degli influencer.

Perché ormai si sa, il mondo del lavoro sta cambiando velocemente e nascono nuovi mestieri (alcuni ormai da tempo) i cui diritti vanno definiti e conquistati come afferma Assoinfluencer, in questi giorni impegnato nella sua prima campagna di tesseramento.

Gli interessati troveranno all’indirizzo assoinfluencer.org (dal quale abbiamo tratto l’immagine di questa pagina) tutte le informazioni utili.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.