Categoria: pubblicazioni

0

Malattie Rare. Webinar con esperti internazionali sulla malattia di Gaucher

Nuovo trattamento per la Malattia di Gaucher e gestione del rischio di malattia di Parkinson nei soggetti con Malattia di Gaucher sono alcuni dei temi al centro del XV incontro ‘La Malattia di Gaucher’, che si svolgerà in forma di webinar, il 7 ottobre e al quale interverranno anche esperti internazionali, oltre alla comunità medica italiana

0

Fusione nucleare per l’energia pulita. Il progetto italiano

Avviato presso il Centro Ricerca Enea di Frascati il progetto DDT che promette l’operatività del primo reattore sperimentale dal 2022. La fusione nucleare è da molti scienziati considerata l’unica fonte inesauribile di produzione di energia pulita. L’Italia in prima linea nella ricerca in questo ambito collabora anche nella costruzione dell’impianto francese ITER nel sud della Francia

0

Cambiamenti climatici. I fiori si adattano, gli impollinatori no

Per proteggere il proprio polline dagli stress del cambiamento climatico, i fiori nel corso degli anni hanno variato il pigmento, diventando più scuri o più chiari. Tali mutazioni invisibili agli occhi umani lo sono invece per gli impollinatori che rischiano di “non trovare più i loro fiori”. A repentaglio la sopravvivenza degli insetti e di molte specie della flora. Nonostante lo sforzo compiuto per l’adattamento

0

Eccellenza italiana nella ricerca clinica in emofilia

Grande riconoscimento per la ricerca italiana nell’ambito dell’ emofilia. Pasquale Agosti e Roberta Gualtierotti medici del Politecnico di Milano e Mirko Pinotti professore dell’Università di Ferrara sono stati premiati al Bayer Hemophilia Awards Program (BHAP), il programma che sostiene progetti di ricerca clinica e di base, oltre ad iniziative educazionali in emofilia in tutto il mondo.

0

Ricerca italiana. Il Grant al Politecnico di Milano per lo sviluppo delle nanotecnologie

Il Politecnico di Milano si aggiudica un nuovo Starting Grant dell’European Research Council, per il progetto B3YOND che tende allo sviluppo innovativo delle nanotecnologie. Coordinato dal ricercatore Edoardo Albisetti, l’intenzione è elaborare nuovi processi e nuove tecniche per lo sviluppo nell’ambito delle nanofabbricazioni che hanno raggiunto il loro limite fisico

0

Alzheimer. I danni del lockdown ma la speranza nei progressi terapeutici

La ricerca del Gruppo di Studio sul COVID-19 della Società Italiana di Neurologia dimostra l’impatto negativo del lockdown con il peggioramento dei disturbi delle persone affette da demenza. Di contro si guarda con fiducia alle nuove opportunità terapeutiche offerte dal farmaco aducanumab che potrebbe rimuovere l’accumulo di beta amiloide, causa dell’ Alzheimer, nei pazienti in fase iniziale