Taggato: SIN

0

Settimana del cervello. La parola agli esperti e la prevenzione ai cittadini

Il 9 marzo è la Giornata delle Malattie Neuromuscolari, mentre dall’11 al 17 marzo si celebra la Settimana Mondiale del Cervello. Sette esperti fanno il punto della situazione sulle cure e sui risultati delle ricerche sui disturbi e le maggiori malattie neurologiche: dall’ Alzheimer al Parkinson, dall’Ictus cerebrale alla Sclerosi Multipla, dall’epilessia fino all’emicrania e l’insonnia e ci suggeriscono le abitudini e i comportamenti corretti per prevenirli. Oltre che di prevenzione, si può parlare di un’autentica educazione alla salute

0

Gli sviluppi terapeutici delle principali patologie neurologiche

Nel corso del 49° Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia è emerso che le patologie neurologiche colpiscono 1 miliardo di persone nel mondo, numero destinato ad aumentare. Ma la ricerca ha fatto passi da gigante sia dal punto di vista farmacologico sia fisiopatologico. Focus sulle principali patologie e sui promettenti sviluppi terapeutici

0

Gli sviluppi della ricerca scientifica neurologica italiana

La ricerca Neurologica Italiana avanza: sviluppi terapeutici nella neuro-genetica e diagnosi precoce sofisticata nelle demenze è quanto emerso nel corso del 48° Congresso della Società Italiana di Neurologia, che ha ricevuto l’importante riconoscimento internazionale con l’assegnazione del Congresso Mondiale di Neurologia a Roma nel 2021

0

Il tempo È cervello

Il Tempo È Cervello è il tema al centro della VI edizione della Settimana Mondiale del Cervello, promossa in Italia dalla Società Italiana di Neurologia (SIN), che si celebra dal 14 al 20 marzo 2016. Eventi in tutta Italia per divulgare conoscenze e l’importanza della prevenzione.

0

Come cambia la Neurologia

Venerdì 22 gennaio 2016 a Siracusa si apre il Congresso promosso dalla Sezione Sicilia della Società Italiana di Neurologia (SIN), dal titolo “Come cambia la Neurologia: nuovi indirizzi diagnostici, terapeutici e assistenziali nelle malattie acute e croniche”.