Taggato: parigi

0

Mary Cassatt. Un’impressionista americana a Parigi

Mary Cassatt, una delle rare pittrici impressioniste e l’unica statunitense, fu donna libera, indipendente e molto famosa in vita, ma invisa dai critici suoi conterranei. Il tempo ha eclissato il suo nome e la sua influenza artistica. Ora un’importante retrospettiva a Parigi la riscatta dall’oblio e le restituisce l’importanza che merita

0

Fernand Jacopozzi, l’italiano che fece di Parigi la Ville Lumière

Se Parigi è famosa al mondo come la Ville Lumière, la città della luce, lo deve, in gran parte, a Fernand Jacopozzi, geniale elettricista autodidatta, fiorentino emigrato in Francia che inventò una falsa Parigi per salvarla dalla Grande Guerra, volle illuminare la Torre Eiffel e poi i monumenti di tutta la città

0

Parigi e Marrakesh. I musei permanenti dedicati a YSL

Aprono rispettivamente a Parigi e a Marrakesh i 2 musei permanenti che racchiudono le creazioni di moda di Yves Saint Laurent. Possibili grazie all’abitudine dello stilista di archiviare, al contrario di tanti suoi colleghi, i prototipi dei suoi modelli. Mura che raccontano la vicenda umana di un talento puro e del suo compagno e socio in affari, Pierre Bergè

0

Monet tra Parigi e Roma. Maestro d’arte e geloso collezionista

Parigi e Roma celebrano Claude Monet. Una “doppia mostra”, cifra delle esposizioni contemporanee. Nella capitale francese per la prima volta, la collezione privata del maestro, faticosamente ricomposta dopo la dispersione alla sua morte. A Roma, da ottobre, 66 tele restituiscono la pienezza della concezione artistica dell’impressionismo. Una visione complementare per chi avrà il privilegio di visitarle entrambe

0

Us and them. Noi “uomini comuni” contro la follia del razzismo

Il caldo afoso dell’estate si allinea al dibattito accesso in Parlamento in merito alla legge sulla cittadinanza per le seconde generazioni. Focolai di malcelato razzismo sembrano affiorare dalle parole inconsapevoli di politici e cittadini s-perduti. La mostra temporanea “Us and them” a Parigi espone l’infondatezza e la pervasività del pregiudizio razziale.