Taggato: Germania

0

Volocopter e Sea Bubbles. I taxi del prossimo futuro

Tra i mezzi di trasporto del prossimo futuro ci sarà anche il taxi volante. Il prototipo è stato provato, senza passeggeri, in un’area urbana di Stoccarda. Con la tecnologia dei troni, diretto da remoto, completamente elettrico e poco rumoroso si prenoterà con un’app. I produttori ne prevedono la commercializzazione tra massimo 3 anni. Prossimi all’utilizzo sembrano essere, invece, i Sea Bubblus che vanno per fiume sanno anche spiccare il volo

0

Parole, parole, parole. Ma se si tratta di hate speech come la mettiamo?

Gli italiani sono i maggiori odiatori on line del mondo. Lo sostiene Armando Cristofori, ambasciatore globale World Speech Day. È urgente invertire la rotta. L’ultimo Governo ha istituito una Consulta permanente a contrasto dei crimini e discorsi d’odio. Mentre in Germania è entrata in vigore la prima legge in merito con multe che raggiungono di 50 milioni di euro

0

Cresce il commercio mondiale delle armi. Ma l’opinione pubblica non protesta invano

Secondo il rapporto recentemente pubblicato dall’ l’Istituto Internazionale di Ricerca per la Pace di Stoccolma, negli ultimi 5 anni il commercio mondiale delle armi è cresciuto del 10%. Tra i principali esportatori mondiali troviamo Paesi dell’UE, Italia compresa, i maggiori importatori il Medio Oriente. Ma l’opinione pubblica protesta e alcuni Governi cambiano direttive, come ad esempio la Germania

0

Giorno della memoria a 80 anni dalle leggi razziali

L’anno 1938 segna l’inizio della fase più cruenta della persecuzione antisemita perseguita dal nazismo e dai suoi alleati. Il Giorno della Memoria 2018 coincide, infatti, con gli 80 anni della promulgazione italiana delle Leggi Razziali contro gli ebrei e del pogrom tedesco della Notte dei cristalli

0

Italia e Germania. Interruzione dei “Dialoghi Spontanei”

“La letteratura che non piace all’Istituto di Cultura”, dichiara Giulio Bailetti, insegnante di lingua italiana a Monaco di Baviera che da anni organizza incontri di “letteratura spontanea” presso l’Istituto di Cultura italiano della città tedesca. Una modalità originale di coltivare le patrie lettere in uno scambio fruttuoso e suggestivo tra italiani e tedeschi, in nome di un’autentica internazionalizzazione della cultura italiana, fuori dalle mura universitarie o dai banchi di scuola. Un appuntamento interrotto dopo 16 anni di attività. Bailetti spiega il perché.