Abbanews prima pagina

0

Martina. La lotta coraggiosa di una guerriera sorridente

Al Policlino Gemelli di Roma il 14 giugno 2018 è stato presentato il libro ‘Martina. La lotta coraggiosa di una guerriera sorridente.’ Il libro è il diario personale della lotta contro il tumore di una giovane nata a Maddaloni (Caserta), nella Terra dei Fuochi, morta a 17 anni nel 2017. ‘Non lotto soltanto contro la malattia – scriveva Martina – lotto anche per ottenere verità e giustizia per un popolo”

0

…perché anche le parole sono Cosa Nostra!

I gerghi, lo sappiamo, sono linguaggi in codice creati da un gruppo di persone per aumentare il senso di appartenenza al gruppo stesso. Sono diffusi, soprattutto i gerghi giovanili e quelli malavitosi. Questi ultimi sono anche strumenti per il mantenimento del potere, come ci spiega il saggio del linguista Giuseppe Paternostro.
E parole di mafia e sulla mafia sono la base di ‘Trame, Festival di libri sulle mafie’ dal 20 al 24 giugno 2018 a Lamezia Terme

0

e-commerce. Accordo Poste Italiane e Amazon

Poste Italiane ha siglato un accordo con Amazon che prevede le consegue degli acquisti e-commerce, su tutto il territorio nazionale, anche il sabato e la domenica. Sette giorni su sette fino alle ore 19,45. Comodo per gli acquirenti online e con ricadute positive sull’occupazione. Previsti entro il 2020 dieci mila dipendenti nel reparto logistica

0

Il nero Mandela e il bianco de Klerk, quando si raggiunge la meta insieme

Il grande leader Mandela il prossimo 18 luglio avrebbe compiuto 100 anni. Una vita straordinaria la sua, quanto il suo carisma che influì e ispirò il contrasto all’apartheid anche durante la sua lunga prigionia, per molti anni in completo isolamento. Ma cambiò il Sudafrica definitivamente con il contributo del bianco de Klerk. E così l’uomo nero e l’uomo bianco, insieme, ottennero il Nobel per la pace

0

Tabarchino. Perché io sono nato nel Mediterraneo

In momenti in cui l’Europa sembra avere smarrito il senso comune della storia, il Mediterraneo ce lo ricorda. Le città di Calasetta e Carloforte hanno chiesto all’Unesco che sia riconosciuto come bene immateriale dell’umanità l’epopea tabarchina. Era il 1500 quando una famiglia genovese…