Usa. La Corte Suprema contro la pena di morte

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha interdetto la richiesta dell’amministrazione Trump di riprendere le esecuzioni capitali a livello federale che avrebbe sospeso la moratoria federale stabilita 16 anni fa.

Donald Trump, presidente degli Usa aveva chiesto nel luglio 2019 – attraverso il ministro della Giustizia William Barr  – la ripresa dell’applicazione della pena di morte per 5 condannati, ma la Corte Suprema l’ha negata fermando così l’esecuzione per 4 condannati programmata per le prossime settimane.

Negli Stati Uniti la pena di morte non è mai stata abolita. Bandita nel 1972, dopo 4 anni era stata reintrodotta in alcuni stati e dal 1988 in tutto il Paese.  Nel 2003 i tribunali federali hanno stabilito una moratoria. A quell’anno risale, infatti, l’ultima esecuzione federale.

Attualmente sono circa 20 gli Stati federali Usa che hanno abolito la pena di morte, mentre negli Stati dove è ancora in vigore, le esecuzioni sono ferme da molto tempo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.