Il G7 riconosce l’impatto negativo dell’inquinamento atmosferico sulla salute

G7 della Salute MilanoIl G7 della Salute, che ha visto riunirsi dal 5 al 6 novembre 2017 presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, i sette Paesi più industrializzati del mondo (Italia, Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Canada e Giappone) riconosce e conferma l’impatto negativo di alcuni fattori ambientali sulla salute pubblica.  Il 90% delle città dei 7 Paesi ha un’esposizione agli agenti inquinanti nell’aria, superiore alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.  In tal senso i 7 ministri della Salute, oltre a firmare una dichiarazione congiunta sullo stato dei fatti, hanno promosso programmi che prevedono una serie d’interventi mirati per diminuire il tasso dell’inquinamento atmosferico.

Nel corso del Summit sono stati stanziati 2 miliardi di euro per la costituzione del Fondo Global Financing Facility a favore della salute delle donne e dei bambini, attraverso strategia a livello globale.

Infine sono stati raccolti i dati delle vendite dei farmaci illegali on line; dal 2014 al 2017 i Carabinieri del Nas hanno sequestrato circa 2,5 milioni di confezioni di farmaci illegali e 4 milioni di fiale e compresse. Trattandosi di vendite online è un tema globale e come tale l’obiettivo che si è posto il G7 è di rafforzare la cooperazione internazionale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *