Premio per la migliore tesi di laurea sul Parlamento europeo

Simone VeilTra dieci giorni avrebbe compiuto 90 anni, Simone Veil, primo presidente del Parlamento europeo, e insieme a Nicole Fontaine, uniche donne ad oggi presidenti del PE, nata a Nizza il 13 luglio del 1927 a Nizza in una famiglia ebrea non praticante, fu vittima dell’orrore dell’Olocausto come ci ricorda Marco Moussanet nel bell’articolo a lei dedicato.

Studentessa di legge e magistrato, ex Ministro della Salute, ha lottato per la legalizzazione dell’aborto nel suo paese (Francia), Durante l’iter parlamentare sulla legge per l’aborto (1974) rimase “storico” il dibattito di 25 ore, in cui i suoi colleghi la derisero e offesero brutalmente paragonando l’aborto all’Olocausto (Veil perse tutta la sua famiglia nei campi di concentramento). ” Non avrei mai immaginato l’odio che sarei stata in grado di provocare” ricordava Veil, anni dopo.

Una tesi sulla sua personalità e operato per la pace in Europa, rappresenta un approfondimento sulla cultura storico-politica e legislativa della nostra malconcia Unione e proprio in suo nome ci permettiamo di segnalare il Premio di laurea per la migliore tesi sul Parlamento Europeo.

L’Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa ha ideato il premio Miglior tesi sul Parlamento Europeo corrispondente alla somma di 500 euro. Il premio si inserisce nell’ambito del progetto “Il Parlamento dei diritti”, volto a facilitare la comprensione del ruolo del Parlamento Europeo nella definizione delle politiche per la tutela e promozione dei diritti fondamentali nell’Unione.

Il premio è destinato a laureandi e laureati di corsi di laurea triennale, che tra gennaio 2015 e la sessione estiva del 2017 abbiano presentato una tesi con il Parlamento Europeo come oggetto. La scadenza è prevista per il 31 luglio 2017.

OBC Transeuropa è un istituto che si occupa del Sud Est Europa, Turchia e Caucaso ed esplora le trasformazioni sociali, politiche e culturali di sei paesi membri dell’Unione europea (UE), di sette paesi che partecipano al processo di allargamento europeo e di buona parte dell’Europa post-sovietica coinvolta nella politica europea di Vicinato.

Nato nel 2000 in risposta al bisogno di informazione e dibattito espresso dalla società civile impegnata per l’integrazione dei Balcani nell’UE, OBC Transeuropa promuove la costruzione dell’Europa dal basso sviluppando le relazioni transnazionali e sensibilizzando l’opinione pubblica su tematiche che rappresentano delle sfide europee.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *