La squadra dei pazienti psichiatrici vince il Mondiale di calcio a 5

La squadra di calcio dei pazienti psichiatrici italiani è campione del mondo e conquista la Dream World Cup, il Mondiale di calcio a 5. Il torneo si è disputato al Pala Tiziano di Roma,  dal 13 al 16 maggio 2018.  Gli azzurri hanno vinto la finale contro il Cile con il punteggio di 17-4; terza la squadra del Perù.

L’evento sociale e sportivo ha coinvolto oltre 100 pazienti psichiatrici provenienti da 10 Paesi del mondo.  Le 10 Nazionali sono state suddivise in 2 gironi da 5. Le prime 8 classificate sono andate alla fase ad eliminazione diretta, partendo dai tre quarti di finale. L’Italia ha vinto tutte le partite.

Direttore tecnico della squadra italiana è Enrico Zanchini, ex calciatore di calcio a 5 e con esperienza nell’ambito del disagio sociale, in particolare con i ragazzi tossicodipendenti.  Raccontando della squadra dei pazienti psichiatrici Zanchini dice “Questi ragazzi fanno tutti percorsi di tipo psicologico, psichiatrico e farmacologico. Ognuno di loro ha una terapia precisa, soffrono di disturbi molto seri: sono bipolari, depressi, schizofrenici. Alcuni di loro convivono con tutte e tre le patologie ”.
“Il mio approccio con loro è lo stesso che i miei allenatori hanno avuto con me” prosegue il CT – li tratto come dei veri giocatori ed è questo che funziona con loro. Si sentono gratificati da questo atteggiamento che meritano perché giocano tutti a un livello di vero agonismo”.

Il torneo  Dream World Cup è nato nel 2016 in Giappone con l’obiettivo di combattere lo stigma del disturbo psichiatrico e favorire la riabilitazione dei pazienti attraverso lo sport.

La prima edizione della Coppa Mondiale, dove l’Italia è arrivata terza, è raccontata nel film Crazy for Football di Volfango De Biase e nel libro omonimo scritto, oltre che dal regista del film, da Francesco Trento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *