Parigi ricorda Domenico Lucano e il suo modello d’integrazione

A Parigi il 25 giugno 2019 si parlerà dell’esperienza di Riace.

Mentre in Italia il suo maggiore ideatore, Domenico Lucano ex sindaco di Riace, deve affrontare processi a non finire e continua a essere esiliato dalla sua cittadina, all’estero il suo modello di accoglienza continua a essere un esempio eccellente, come dimostra la proiezione del documentario di Shu Aiello e Catherine Catella Un paese di Calabria, che avverrà il prossimo 25 giugno presso lo spazio di produzione artistica parigino, Doc.

Alla proiezione seguirà la discussione alla quale parteciperanno la regista e Rosaria Lucano, cugina di Domenico, che in Francia ci vive e che insieme a un gruppo di giornalisti e artisti ha fondato nell’ottobre 2018, Radio Riace International, fonte dalla quale abbiamo appreso la presente notizia.

Il documentario Un Paese di Calabria, presentato all’edizione 2017 del Medfilm Festival di Roma, riprende la quotidianità di quella che è stata fino a poco tempo fa la coesistenza fruttuosa tra migranti e calabresi in quel riuscito laboratorio d’integrazione, messo in essere alla fine degli anni Novanta da Domenico Lucano e dai suoi collaboratori, salvando Riace dallo spopolamento.

Dopo l’espulsione di Domenico Lucano, il sistema è andato in frantumi e molti dei migranti sono stati costretti a lasciare la cittadina. Ma l’esperienza vissuta, il modello d’integrazione creato ha fatto e continua a fare storia.

 

Immagini tratte dal documentario ‘Un paese di Calabria’ proiettato a Parigi il 25 giugno 2019: dall’alto verso il basso – Riace 1) la felice coesistenza tra migranti e calabresi; 2) la scuola di Riace; 3) Domenico Lucano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.