Naseer Shamma eletto artista Unesco per la pace 2017

Naseer Shamma bianco e neroIl 20 febbraio 2017 l’Unesco ha nominato il musicista iracheno Naseer Shamma Artista per la Pace per “il suo impegno nei confronti dell’educazione musicale dei giovani e per l’inesauribile zelo nel rendere ogni suo concerto un “messaggio di pace”.
La Direzione dell’Agenzia della Cultura delle Nazioni Unite ha comunicato all’agenzia di stampa Efe che la designazione ufficiale avverrà nel corso della cerimonia che si terrà a Parigi il 23 febbraio 2017.

Naseer Shamma, virtuoso dell’ oud, strumento antico a sei corde proveniente dalla civiltà della Mesopotamia  è nato nel 1963 a Kut a sud-est di Baghdad.  É mondialmente  famoso per aver portato l’oud fuori dagli steccati tradizionali,  introducendo nel classicismo delle sue composizioni elementi di musica jazz. Una commistione multo riuscita.

Alle spalle l’esperienza del carcere e un lungo esilio. Nel 1991, infatti, Shamma ha combattuto nella prima guerra americana in Iraq. Nel 1993 è stato arrestato per motivi politici, per alcuni mesi. Lasciata l’Iraq perché prostrato dalla violenza che l’attanagliava, ha vissuto in Turchia, Tunisia e, quindi, in Egitto dove ha fondato diverse scuole chiamate Arab Oud House, per insegnare l’antico strumento e, dove, ispirato dai soldati mutilati nella lunga guerra Iran-Iraq degli anni ’80,  ha ideato un metodo per suonarlo con una mano sola.

Nel 2013 quando la Lega Araba ha nominato Baghdad “Capitale Araba della  Cultura” dell’anno Naseer Shamma ha deciso di tornare a vivere nel suo paese e di contrastarne la violenza con la cultura e  la sua arte.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *