Edu-app per disturbi specifici dell’apprendimento

DSA - tecnologia- app- copertinaLe nuove tecnologie sono un supporto importante per facilitare l’apprendimento dei bambini e adolescenti dislessici: applicazioni e/o software per computer, elaborati per stimolare la rete neurale ad elaborare le informazioni in modo più immediato.

Il loro utilizzo è previsto anche dal testo di legge 170/2010, che stabilisce le nuove norme per disturbi specifici di apprendimento (DSA).

Per DSA s’indicano le difficoltà relative alla scrittura (disgrafia), all’esecuzione ortografica (disortografia), alla lettura (dislessia) e alla comprensione dei simboli numerici e calcolo matematico (discalculia), deficit spesso collegati tra loro.

A seguito della consapevolezza del notevole contributo che la tecnologia può offrire per la gestione dalla dislessia, enti, associazioni e privati si sono dedicati all’elaborazione di app e software specifici. Vediamone alcuni.

Smart@pp, app  iOS e/o versione Android
Piattaforma voluta dall’Istituto Superiore di Sanità con la Fondazione Tim, nasce con lo scopo di offrire lo screening precoce dei disturbi della comunicazione e del neuro sviluppo per bambini dai 6 ai 36 mesi.  Con domande puntuali l’app, in versione iOS e Android per tablet e smartphone, guida sia i genitori sia il pediatra a eseguire lo screening in modo rapido.

LeggiXme e MateXme, sistemi operativi Windows
Progetto di software gratuito per supportare gli alunni con DSA nelle lettura e scrittura col contributo della sintesi vocale. Progettato dall’ex docente Giuliano Serena nel 2006  (puntualmente aggiornato) il programma è dotato di correttore ortografico parlante in 5 lingue; dizionario in/dall’italiano, calcolatrice e supporto per i libri digitali. La sintesi vocale è considerata uno strumento prezioso per le difficoltà di lettura di medio e grave livello.

MateXme è il software dotato di calcolatrice, che permette di calcolare: fra l’altro numeri primi ed equivalenze. Legge grammi e decagrammi, utilizza in modo corretto anche la virgola decimale. Nel luglio 2017 il programma, agggiornato, mostra i passaggi di moltipicazioni e divisioni senza virgola. Nella stessa piattaforma vi trova il piccolo software  IncolonnAbili che permette di stampare “etichette” personalizzabili che coadiuvano nell’esecuzione delle operazioni aritmetiche. Il software offre, inoltre, la comodità di non essere installato. Basta cliccare sul pulsante Info e si accede all’operatività.

PRO, disponibile per IOS, compatibile con iPad
App riabilitativa per bambini di 6 anni. Le attività proposte dall’app sono state elaborate secondo le esigenze dell’insegnati e del logopedista che impostano e conducono un programma riabilitativo con bambini che presentano difficoltà nella scrittura-lettura.

Pro ha lo scopo di sviluppare specifici componenti dei processi di lettura e scrittura come l’analisi fonologica, la sintesi fonemica e l’accesso lessicale.  Propone 10 percorsi precostruiti e mirati che permettano anche alle famiglia di lavorare insieme al bambino sulla base delle sue difficoltà. Infatti, ogni percorso ha 3 diversi gradi di difficoltà, mentre il professionista può seguire il lavoro svolto in famiglia e verificare i progressi attraverso un calendario sincronizzato col tablet della famiglia.

Consente, inoltre, di personalizzare il programma per ottimizzare il programma secondo le difficoltà del bambino. App a pagamento; ed. Centro Studi Erickson.

Read Runner
Progettata dal team formato dai co-fondatori Maria Gabriella Brodi, Eyal Fried e Remo Ricchetti è una piattaforma mobile per studenti dagli 8 ai 14 anni.  Dedicato alla riabilitazione della lettura,  il programma riproduce un ecosistema terapeutico nel quale è agente attivo il bambino, l’insegnante e i genitori.

La linea dei Numeri, piattaforma RIDInet
Sviluppata da Patrizia Tressoldi e Marcella Peroni, l’app è  riservata ai bambini e adolescenti affetti da discalculia,  il programma della Linea dei numeri è elaborato per bambini che vanno dai 5 ai 12 anni. È pensato per favorire, in modo ludico,  l’apprendimento del senso del numero, attraverso la rappresentazione mentale della quantità e del calcolo, arrivando alle operazioni e alle stime. La linea dei numeri offre esercizi che si adattano alle esigenze del bambino, da usare quotidianamente per 10/15 minuti per un ciclo riabilitativo di 3 mesi.

Dal suono al segno, piattaforma RIDInet
App riservata per l’ortografia sviluppato da Lucina Tretti,  Claudio Vio, Patrizio Tressoldi.  Dedicata a bambini dai 5 ai 10 anni che commettono errori nella scrittura, per difficoltà di natura fonologica, fonetica, visivo-ortografica.  Il programma si sviluppa su una serie di attività, corredate da sintesi vocale che permettono di associare il suono al grafema, si soffermano sulle difficoltà principali (doppie e accenti).

Il professionista può scegliere tra una serie di opzioni, il punto di partenza del percorso riabilitativo e il grado di difficoltà degli stimoli da proporre. Previsti esercizio quotidiano (salvo diversa indicazione dello specialista) per 20 minuti per un periodo di 3 mesi. Nella fase iniziale è consigliato che il bambino sia sempre accompagnato da un adulto; con il tempo potrà esercitarsi autonomamente, perché il programma registra l’errore e il numero di volte impiegate per raggiungere la correttezza.

RIDInet è una piattaforma elaborata dalla cooperativa di Bologna Anastasis che opera nell’ambito tecnologico dei bisogni educativi speciali BES e disabilità. L’ambiente RIDInet nasce nel 2013, le app che racchiude, sviluppate in collaborazione con un comitato scientifico, partono dal contatto con lo specialista che avvia il pianto di trattamento. Si accede ai servizi tramite abbonamento, dopo un mese di prova gratuito.

Articoli correlati:

Didattica inclusiva. A ciascuno la sua

La dislessia. Un diverso modo di apprendere con “The Big apple”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *